Frode fiscale sul gasolio, sequestrati 7 depositi e 12 autotreni: beni per 5,5 milioni di euro

L'azienda acquistava nel Lazio "ingenti quantitativi di gasolio agricolo" che veniva poi immesso "sul mercato per usi non agevolati"
beni confiscati

Sette depositi di oli minerali, 12 autotreni e beni per un valore di 5,5 milioni di euro, la somma “corrispondente alle somme evase”, sono stati sequestrati oggi su disposizione della Procura della Repubblica di Potenza nell’ambito di un’inchiesta in cui sono indagati “39 soggetti indiziati di una frode fiscale milionaria connessa al traffico di contrabbando di prodotti petroliferi”.
I depositi sequestrati si trovano a Roma (tre), Potenza, Latina, Avellino e Napoli (uno ciascuno, in città o in provincia).

Le indagini

Le indagini

Le indagini della Guardia di Finanza hanno permesso di raccogliere indizi a carico di un’associazione per delinquere, con base a Potenza e “proiezioni in regioni confinanti”, specializzata in reati come frode fiscale, la truffa aggravata ai danni dello Stato, riciclaggio e frode in materia di accise e Iva sugli oli minerali.
In sostanza, l’azienda con sede nel Potentino acquistava nel Lazio “ingenti quantitativi di gasolio agricolo” che veniva poi immesso “sul mercato per usi non agevolati (in primis l’autotrazione)”. Per riuscirci, si faceva ricorso a “documentazione artefatta”, ditte e società “fittizie”, “falsa documentazione di accompagnamento dei prodotti petroliferi”. E’ stata monitorata “una movimentazione di prodotti petroliferi per oltre nove milioni di litri immessi sul mercato, evadendo accise e Iva per 5,6 milioni di euro”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved