Calabria7

Frode in commercio, sanzioni e denunce nel Vibonese

lamezia terme

I Carabinieri della Compagnia di Serra San Bruno e la Guardia di finanza di Vibo Valentia, nell’ambito di un servizio relativo al piano provinciale “Estate sicura 2019”, hanno effettuato una serie di controlli in diverse attività commerciali di proprietà di alcuni cittadini di nazionalità cinese. Il bilancio è di una denuncia, più sanzioni per ventiduemila euro elevate per una serie di violazioni riscontrate all’atto dei controlli.

Alla Procura di Vibo è stato denunciato un cittadino cinese di 41 anni residente a Serra San Bruno, ritenuto responsabile dei reati di frode in commercio, vendita di prodotti con segni mendaci e privi di marcatura Ce e riciclaggio. E’ stato altresì sequestrato un ingente quantitativo – quasi quindicimila pezzi – di articoli floreali e casalinghi, utensileria e oggettistica per un valore di 17mila euro.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Roccella Ionica, arresto per detenzione armi

Mirko

Autobomba a Limbadi, per i Mancuso la vita di Vinci valeva solo 7mila euro (VIDEO)

Gabriella Passariello

Privacy, Codacons diffida Iliad per la sovrapposizione di chiamate

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content