Fuori dalla droga grazie ai Carabinieri, Veronica li invita alla laurea

Il suo percorso di rinascita li ha visti protagonisti: per questo ha voluto condividere con loro la sua gioia

Dopo un momento adolescenziale buio in cui si era avvicinata al mondo degli stupefacenti, Veronica ha affrontato un percorso di recupero e rinascita fino a laurearsi ad Urbino: questo traguardo ha voluto condividerlo con i carabinieri della Stazione di Brecce Bianche ad Ancona che la aiutarono nei momenti difficili e che ieri hanno partecipato alla sua festa di laurea all’Università Carlo Bo.

”Tutti i giorni mi impegno a farcela”

”Tutti i giorni mi impegno a farcela”

“Non posso dire di avercela fatta, dico che ce la sto facendo, – ha scritto la madre di Veronica nella mail indirizzata ai carabinieri – tutti i giorni mi impegno a farcela, guardo avanti con consapevolezza verso nuovi orizzonti”. Una mail inaspettata quella arrivata qualche giorno fa alla casella di posta elettronica istituzionale della Stazione di Brecce Bianche impegnata quotidianamente anche su segnalazioni di problematiche sociali, familiari, di genitori che non sanno più che strada percorrere perché vedono i propri figli smarriti; dubbi, incertezze e richieste di aiuto. Nel caso di Veronica c’è una sintesi di una risposta positiva al lavoro dell’Arma su questo fronte. Dopo le difficoltà in adolescenza, Veronica ha affrontato e vinto la sua lunga battaglia in sinergia con le istituzioni e la società che ne hanno consentito la “rinascita”.

“Voi – ha scritto la madre ai carabinieri – avete partecipato attivamente alla costruzione di questa rinascita, eravate lì proprio nei momenti più drammatici, un traguardo scontato per alcuni, ma non in questo caso, che è anche una ripartenza con un nuovo progetto di vita”.

Per questo Veronica ha voluto i carabinieri alla propria laurea ad Urbino. La presenza dei Carabinieri, ricorda l’Arma, “non è stato solo un gesto simbolico ma ha rappresentato un forte messaggio di incoraggiamento e fiducia nel percorso di recupero e di crescita di Veronica. Il comandante della Stazione Carabinieri di Brecce Bianche le ha fatto gli auguri a nome di tutta l’Arma e, al termine della cerimonia, ha ricevuto il ringraziamento più sincero da parte di Veronica. (ANSA)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
Il gup nelle motivazioni della sentenza: "era a conoscenza dei rapporti tra 'ndrangheta e servizi segreti"
I genitori hanno scoperto casualmente un anno fa della malattia del figlio, dopo una serie di accertamenti
"Il mio ginecologo mi ricorda che devo controllare una cisti ovarica. Da lì parte uno tsunami. Risonanza, ricovero, operazione. Ciao ovaie"
Prende il posto di Bruno Trocini. Da giocatore ha indossato la maglia amaranto tra il 1988 e il 1990 ai tempi di Nevio Scala
I tempi? Appena la vice presidente Princi sarà proclamata in Europarlamento. Il governatore conferma: "Ho intenzione di alleggerirmi di alcune competenze"
Accolto l'appello della difesa. Nessuna pericolosità sociale: "non esistono elementi da cui desumere l'appartenenza alla 'ndrangheta"
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved