Furto di legna nel Parco della Sila, arrestate due persone

Nel corso della direttissima in Tribunale, è stato convalidato l'arresto e disposto l'ordine di presentazione giornaliero alla polizia giudiziaria
furto di legna

Due uomini sono stati arrestati dai militari dei Nuclei Carabinieri Parco di Zagarise, Cotronei, Monaco e Mezzocampo Savelli, per furto aggravato di materiale legnoso.

Nei giorni scorsi i militari del Nucleo Parco di Zagarise, durante un servizio finalizzato a identificare gli autori di furti di legna all’interno del demanio pubblico nel comune di Petronà, hanno sorpreso i due, uno di Petilia Policastro e uno di Mesoraca, mentre con l’ausilio di motoseghe sezionavano una grossa pianta di faggio del diametro di 80 centimetri, la cui legna era in parte già stata caricata su due automezzi cassonati. Uno dei due uomini era già stato sorpreso la settimana precedente assieme ad un altro soggetto non identificato perché riuscito a fuggire, e per i quali i militari del nucleo avevano proceduto al sequestro dell’autocarro, dell’ascia e della legna.

Nei giorni scorsi i militari del Nucleo Parco di Zagarise, durante un servizio finalizzato a identificare gli autori di furti di legna all’interno del demanio pubblico nel comune di Petronà, hanno sorpreso i due, uno di Petilia Policastro e uno di Mesoraca, mentre con l’ausilio di motoseghe sezionavano una grossa pianta di faggio del diametro di 80 centimetri, la cui legna era in parte già stata caricata su due automezzi cassonati. Uno dei due uomini era già stato sorpreso la settimana precedente assieme ad un altro soggetto non identificato perché riuscito a fuggire, e per i quali i militari del nucleo avevano proceduto al sequestro dell’autocarro, dell’ascia e della legna.

Anche in questo caso, durante l’identificazione, i due soggetti hanno prima scaricato il materiale già posto su uno dei due automezzi, poi minacciato il comandante del Nucleo di Zagarise ed infine si sono dati alla fuga.

A questo punto i militari di Zagarise, con il supporto delle pattuglie dei nuclei Parco, di Cotronei, Mezzocampo-Savelli e Monaco, nonché della pattuglia di servizio 112 della Compagnia di Petilia Policastro si sono messi alla ricerca dei fuggitivi. Il primo è stato trovato in un terreno nella sua disponibilità e il secondo a casa.

Disposto l’ordine di presentazione giornaliero alla polizia giudiziaria

I due sono stati quindi posti agli arresti domiciliari per furto aggravato continuato di materiale legnoso di proprietà del comune di Marcedusa posto all’interno del territorio del Comune di Petronà, nonché al sequestro delle motoseghe e degli autocarri, così come disposto dal magistrato di turno. Nel terreno del primo indagato sono stati anche ritrovati e posti sotto sequestro circa 50 quintali di materiale legnoso di cui lo stesso non è stato in grado di giustificarne la provenienza ed esibire documentazione che ne giustificasse la detenzione.

Nel corso della direttissima in Tribunale, è stato convalidato l’arresto e disposto l’ordine di presentazione giornaliero alla polizia giudiziaria. (ANSA)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
La vicenda giudiziaria ha avuto inizio nel 2011. Gli inquirenti contestarono una lunga serie di abusi edilizi, realizzati a partire dal 1979
Antonio Decaro ha partecipato ad un incontro in Calabria con il senatore Nicola Irto, l'arcivescovo Giovanni Checchinnato e il sindaco Caruso
In programma numerosi appuntamenti durante due giorni, con maschere, sfilate e divertimento per i grandi e i piccoli
L'anno scorso le denunce di infortunio con esito letale sono state 1.041 in tutto il Paese, 49 in meno rispetto al 2022
L’iniziativa sarà aperta al pubblico e avrà lo scopo di valorizzare gli investimenti dell’amministrazione regionale nel settore turistico
Al convegno Fidapa ne discuteranno primari ospedalieri, ostetriche, docenti e avvocati all’istituto tecnico Malafarina di Soverato
La salma e la documentazione sanitaria sono state sequestrate per gli accertamenti. La verifiche medicolegali dovranno determinare le cause del decesso
Sul luogo carabinieri, polizia e polizia locale. Nessuna ipotesi è esclusa al momento, compresa quella di un gesto volontario
Il sindaco Giuseppe Falcomatà ha omaggiato la centenaria reggina con una targa di auguri e un omaggio floreale
Durante i controlli della Polizia di Stato nel Catanzarese gli agenti hanno trovato cocaina, hashish e due bilancini di precisione
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved