Calabria7

Furto di materiale fotovoltaico nel Cosentino, danni per 150mila euro

A seguito di vari tentativi di furto di pannelli solari e cavi di rame, all’interno di una nota azienda di Altomonte, il commissariato di Polizia ha effettuato servizi di prevenzione e controllo del territorio. Durante i servizi, nella notte tra il 20 e il 21 ottobre, ignoti si sono introdotti all’interno dell’ampio campo fotovoltaico recintato, raggiunti anche da un fuoristrada a luci spente. I malviventi si sono immediatamente dati alla fuga lasciando il fuoristrada fermo al cui interno è stata ritrovata era una grande quantità di rame, già perfettamente arrotolata; mentre nel cofano posteriore vi erano altri cavi e diversi attrezzi atti allo scasso.

Lungo il perimetro del campo è stato ritrovato , altro materiale elettrico, estratto e prelevato dai pozzetti del sito con mezzi idonei (quali cinghia da traino in cordura,  con moschettone in acciaio – peso portata 2 tonnellate,  ed un paranco con catena)  nonché un borsone contenete attrezzi ed arnesi atti allo scasso e 2 apparecchiature ricetrasmittenti .

Il peso totale del materiale prezioso, sottoposto a sequestro penale,  veniva quantificato per oltre 1350 kg di rame, per una lunghezza dei cavi pari a 1150 metri, con un danno arrecato di circa 150mila euro.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Uragano in arrivo nel Mediterraneo, allerta rossa in Calabria: ecco dove

Alessandro De Padova

Operaio senegalese scomparso, datori di lavoro calabresi assolti: “Linciaggio mediatico”

Maria Teresa Improta

Omicidio Falvo nel Catanzarese, la convivente: “Cesare non aveva amante” (SERVIZIO TV)

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content