Due furti nel giro di pochi mesi in una scuola, cresce la preoccupazione nel Reggino

Nella serata di ieri, vandali la cui identità è ancora sconosciuta, hanno trafugato una serie di oggetti. La solidarietà di Princi

L’Istituto comprensivo “Mario La Cava” di Bovalino è stato teatro di ben due furti nel giro di pochi mesi. Il primo è avvenuto nel mese di marzo e il secondo solo ieri, 25 agosto.

Il fatto

Il fatto

Nella serata di ieri, vandali la cui identità è ancora sconosciuta, hanno trafugato una serie di oggetti elencati su facebook dalla dirigente scolastica dell’Istituto, Rosalba Zurzolo: “I beni sottratti sono stati i pc delle Lim (Lavagna Interattiva Multimediale) e gli strumenti musicali, le casse acustiche , gli amplificatori, una razzia come se la nostra scuola fosse terra di nessuno. Fa male perché si colpiscono i nostri figli, la comunità, le generazioni future che in un territorio penalizzato come il nostro avevano a disposizione moderne strumentazioni e materiali per essere accompagnati al meglio nel loro percorso formativo“.

Le indagini da parte delle forze dell’ordine sono ancora in corso, mentre hanno espresso solidarietà denunciando l’accaduto il gruppo di minoranza “SiAmo Bovalino”, l’Amministrazione Comunale e il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza del Comune di Bovalino, Dottoressa Francesca Racco.

La solidarienta della vice presidente della Giunta Regionale Giusi Princi

“Esprimo alla comunità di Bovalino tutta, in particolare al Dirigente scolastico Rosalba Zurzolo, al personale docente e Ata, alle famiglie, ma soprattutto agli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Mario La Cava”, la mia più profonda vicinanza riguardo al recente furto perpetrato ai danni della scuola. È difficile trovare le parole giuste per esprimere l’indignazione e la delusione che provo di fronte a un atto così ignobile.” Parole di Giusi Princi, Vicepresidente della Giunta regionale della Calabria, con delega all’Istruzione ed alla Cultura, in merito del nuovo grave furto (il secondo nell’arco di pochi mesi), perpetrato da ignoti ai danni dell’Istituto Comprensivo “Mario La Cava” di Bovalino, provincia di Reggio Calabria.

“Sono profondamente turbata per un’azione vandalica che attraverso questo gesto così deplorevole e meschino ha colpito tutta la comunità e non solo l’istituzione scolastica. Mi unisco a voi – scrive Giusi Princi nella sua lettera aperta rivolta al territorio – nel condannare fermamente questo gesto vile e nell’esprimere solidarietà a tutta la comunità educante danneggiata da questa azione criminale. La scuola è uno spazio sacro, un santuario per l’apprendimento, dove i giovani dovrebbero sentirsi al sicuro e protetti; il furto subito rappresenta un’offesa a chi si impegna quotidianamente nel garantire un’istruzione di qualità.

Sappiate che non siete e non sarete soli in questo momento – aggiunge il Vicepresidente rivolgendosi alla comunità bovalinese ed in particolare all’Istituto colpito – insieme lotteremo con forza e determinazione affinché la scuola torni ad essere un luogo di apprendimento positivo per i nostri giovani, dimostrando a chiunque sia responsabile di questo spregevole gesto che la comunità è capace di reagire alle avversità dimostrando una volta di più la resilienza e la determinazione nel superare qualsiasi ostacolo.Affronteremo insieme questo momento difficile ripristinando la sicurezza e l’integrità della scuola, per continuare a fornire un’educazione di qualità ai vostri ragazzi, trasformando questo episodio riprovevole in un’opportunità per fortificare ancora di più il legame tra tutti coloro che credono nell’importanza dell’istruzione. L’essenza della nostra comunità va preservata – afferma Princi – ed è in momenti come questi che la vera forza di una cittadinanza emerge andando oltre la condanna, stando uniti per la ricostruzione e la difesa della nostra ricchezza educativa, rafforzando il senso di appartenenza alla comunità. Gli atti vandalici non devono avere il potere di piegare la parte sana del nostro territorio: solo in questo modo possiamo costruire un muro di protezione intorno alle nostre scuole.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Avviata un’indagine per chiarire le circostanze dell’incidente. Sulla salma della giovane verrà eseguita l’autopsia
Il detenuto era armato di coltello per aggredire un agente penitenziario, il detenuto ferito era intervenuto a difesa dell'agente
Sulla vicenda la procura ha aperto un'inchiesta. Indagini sono state avviate dai Carabinieri intervenuti sul posto
"Caro sindaco, ricordiamo che il vero maltempo sta arrivando e che i canali di drenaggio e raccolta acque meteoriche sono occlusi in gran parte della città"
"Un fenomeno così complesso non può essere trattato ideologicamente, opponendosi pregiudizialmente alle iniziative del Governo"
In un'intervista per il settimanale Gente, madre e figlio si raccontano senza filtri, ricordando eventi importanti della loro vita
La raccolta firme inizia domenica 24 settembre e proseguirà anche nelle giornate di lunedì e martedì, fino alla celebrazione dei funerali
Il ministro, dopo aver riconosciuto l'abilità dei ragazzi, ha evidenziato come l’indirizzo di studio scelto offra concrete prospettive di occupabilità
Per il Ministro, il compito della politica non deve scegliere con quali tesi scientifiche schierarsi, ma individuare soluzioni
L'anziano stava raccogliendo della legna quando avrebbe perso il controllo del mezzo per ragioni ancora da ricostruire
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved