Calabria7

Furto nell’azienda agricola di Maria Chindamo. Il fratello: “Non può trovare pace”

Un furto di diversi macchinari agricoli, tra i quali uno di ingente valore, e numerosi altri attrezzi, è stato compiuto a Limbadi in contrada Montalto nella tenuta agricola teatro del rapimento e poi della scomparsa di Maria Chindamo, l’imprenditrice di Laureana di Borrello sparita nel nulla il 6 maggio 2016. A denunciare il furto ai carabinieri della Stazione di Limbadi è stato Giacomo Zappia, nominato curatore giudiziario dell’azienda dopo la scomparsa della donna. Altri attrezzi agricoli sono stati rubati anche in un’azienda agricola vicina. Amareggiato per l’accaduto Vincenzo Chindamo, fratello di Maria. “E’ come se Maria non possa mai trovare pace – dice – e qualcuno danneggi la sua famiglia ed il suo lavoro anche da morta. Spero sia fatta luce su tutto”

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus, 5 positivi nel Vibonese: chiudono alcune scuole

Mirko

Giovane donna muore di Covid al Policlinico di Catanzaro, era diventata mamma da poco

Mirko

Incendio all’esterno di un capannone di una ditta nel Catanzarese (VIDEO)

Gabriella Passariello
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content