Fusione Comuni in Calabria, la Regione cambierà la legge. Cosenza protesta

"La Regione potrà decidere autonomamente di cancellare i singoli Comuni per dare vita ad un unico Comune". Caruso chiede mobilitazione Anci
Centro per l'impiego Cosenza

Il sindaco Franz Caruso si oppone con forza all’ennesima azione di barbarie amministrativa che vorrebbe attuare il centrodestra alla Regione Calabria volta a delegittimare il potere decisionale dei Comuni, minandone, di fatto, l’autonomia per come sancita, peraltro, nell’art. 5 della Costituzione Italia. E’ prevista, infatti, la modifica del comma 3 dell’art.5 della legge n.15/2006 che prevede, come presupposto per la fusione dei Comuni, la delibera consiliare di ogni singolo ente territoriale interessato. Un colpo di mano a sfregio della democrazia che aprirebbe la strada verso un “assolutismo” che ricorda stagioni drammatiche già vissute dal nostro Paese contro cui occorre fare massa critica e lottare affinché non tornino mai più. A tal fine il sindaco Franz Caruso  ha chiesto all’Anci Calabria ed al Presidente dell’Anci Nazionale, Antonio De Caro, una immediata presa di posizione per contrastare questo tentativo illiberale ed antidemocratico.

Fusione Comuni

Fusione Comuni

“Il governo regionale- scrive il sindaco Franz Caruso ad Anci Nazionale e Anci Calabria-  si appresta a varare una cosiddetta legge omnibus con la quale apporterà modifiche ad una serie di leggi vigenti. Tra queste c’è la modifica del co.3 dell’art.5 della legge n.15/2006 che prevede, come presupposto per la fusione dei Comuni, la delibera consiliare di ogni singolo ente territoriale interessato al processo di fusione. Con la modifica che si vuole apportare (alla seduta del prossimo consiglio regionale del 22/5/23) al suddetto comma, i Comuni vengono estromessi completamente dal processo decisionale. La Regione può decidere autonomamente di cancellare i singoli Comuni per dare vita ad un unico Comune. Io credo che questo, se attuato, sia un attentato grave all’autonomia di ogni singolo Ente territoriale per cui chiedo che ANCI Calabria e ANCI Nazionale si esprimano in modo netto sul punto. Per quanto mi riguarda, organizzerò un incontro pubblico con i Sindaci per contrastare in tutti i modi -anche giudiziari- il tentativo illiberale ed antidemocratico messo in piedi dal governo regionale di minare dalle fondamenta l’autonomia dei Comuni calabresi”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Un fenomeno drammatico e particolarmente preoccupante. La Polizia fornisce i numeri per consentire l'avvio immediato delle ricerche
Si terrà venerdì 31 maggio nell’Auditorium del Campus “Salvatore Venuta”, all’Università “Magna Graecia” di Catanzaro
E' stata avvistata a poca distanza dalle coste di Briatico, l’esemplare era in evidente stato di difficoltà
Vincitore del primo premio e di tutti i premi speciali in alcuni dei più prestigiosi concorsi internazionali per pianoforte
Datisi alla fuga, i malviventi hanno effettuato dei prelievi in due distinti uffici postali di Crotone per un totale di 850 euro
Il cancro del colon-retto rappresenta in Italia la terza neoplasia negli uomini e la seconda nelle donne.
Il governatore sottolinea l'importanza delle risorse ottenute in seguito all'accordo con il Ministero dell'Ambiente
In evidente stato di shock è stata affidata ai sanitari del Suem118 e trasportata in ospedale per accertamenti
L’attività di monitoraggio è andata avanti per tutta la notte e ancora in queste ore le strutture sul territorio sono allertate e pronte ad intervenire
Al convegno è intervenuto anche il procuratore di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri, che ha parlato del ruolo egemone della ‘ndrangheta nel narcotraffico
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved