Generale dell’Arma Forestali Andrea Rispoli visita la Calabria, prima tappa a Reggio

L'alto ufficiale, comandante delle CUFA, visiterà anche la città di Catanzaro nei prossimi giorni

È iniziata oggi pomeriggio la visita in Calabria del comandante delle Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari dei Carabinieri (CUFA), generale di Corpo d’Armata Andrea Rispoli. L’alto ufficiale dell’Arma, come prima tappa, ha fatto visita a Reggio Calabria al Comando Regione Carabinieri Forestale, dove è stato ricevuto dal comandante della Regione CC Forestale, col. Giovanni Misceo.

Il generale, dopo una breve visita al Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria e alla sede operativa della Scuola Nazionale dell’Amministrazione sita a Palazzo Zani, ha avuto modo di incontrare gli ufficiali ed una rappresentanza del personale della specialità forestale dell’Arma dei Carabinieri di Calabria e Sicilia.

Il generale, dopo una breve visita al Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria e alla sede operativa della Scuola Nazionale dell’Amministrazione sita a Palazzo Zani, ha avuto modo di incontrare gli ufficiali ed una rappresentanza del personale della specialità forestale dell’Arma dei Carabinieri di Calabria e Sicilia.

Un incontro che ha evidenziato l’importante ruolo che l’Arma Forestale, in tutte le sue componenti, riveste sul territorio calabrese a tutela dell’ambiente e della qualità agroalimentare, nel controllo del territorio e nell’educazione ambientale. Lo stesso generale ha ringraziato per l’impegno profuso i militari, il personale civile e gli operai a tempo indeterminato, che quotidianamente svolgono in maniera egregia il loro compito istituzionale e che durante la sua visita incontrerà personalmente attraverso una serie di impegni istituzionali tra Reggio Calabria e Catanzaro.

Nella mattinata di domani il comandante del CUFA interverrà presso la Scuola Allievi dei Carabinieri di Reggo Calabria per la cerimonia e messa a dimora dell’”Albero di Falcone” da parte dei militari del Reparto Carabinieri Biodiversità. A seguire dalle ore 10 presso l’Aula Magna “Quistelli” dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, l’alto ufficiale presenterà il libro “Il riflesso degli Eroi. Storie di Uomini al servizio della Nazione”, scritto dallo stesso generale e dal capitano Marco Catizone, i cui proventi andranno a favore degli orfani dei carabinieri caduti in servizio.

Dopo una visita ai reparti dei Carabinieri Forestali di Reggio, nel pomeriggio il generale prenderà parte, presso l’aula Magna della Facoltà di Scienze Agrarie e Forestali, ad un seminario su “Gli attacchi al territorio forestale e rurale della Calabria”. La giornata si concluderà con la visita al Nucleo Operativo Ecologico di Reggio Calabria e al Museo Archeologico della città dello stretto. Nel suo intervento reggino, l’alto ufficiale incontrerà la vice presidente della Regione Calabria, Giuseppina Princi.

Gli incontri ufficiali del generale Andrea Rispoli termineranno il 29 febbraio, quando dopo aver fatto visita ad alcuni reparti montani dell’Arma Forestale, si sposterà a Catanzaro per incontrare il comandante della Legione Carabinieri, generale di Divisione, Pietro Salsano, e le autorità civili e militari e locali oltre che i Carabinieri Forestali del Gruppo e del Reparto Biodiversità di Catanzaro nonché i militari del NOE.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L’associazione catanzarese Cam Gaia: “A fianco delle vittime… non siete sole. Abbiamo mezzi e strumenti per tutelarvi” 
L'uomo si è reso protagonista di numerosi atti vandalici e anche di una serie di aggressioni nei confronti di alcuni cittadini
A bordo del veicolo tre ragazzi, uno dei quali minorenni. Feriti i due poliziotti che hanno intimato l'alt al conducente
Un velista spagnolo disperso e due diportisti soccorsi da Guardia Costiera a Roccella Ionica e Crotone
Era stato rilasciato dal carcere di Vibo con l'obbligo di dimora ma aveva fatto perdere le proprie tracce
Si tratta dell'indagine della Procura di Vibo sui rifiuti smaltiti illecitamente nei terreni agricoli. Undici gli indagati
Il suo movimento “Sud chiama Nord” accanto al candidato a sindaco di Centro Francesco Muzzopappa
La Corte di assise di Catanzaro spiega, nel motivare la sentenza, le ragioni dell'esclusione dei futili motivi e della premeditazione
Entrambi erano finiti a processo dopo una denuncia presentata dalla minoranza nel 2020. Il Tribunale di Vibo: "Il fatto non sussiste"
Superficie di 10mila metri quadrati modificata in maniera permanente tramite terrazzamenti alti più di 20 metri
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved