“Gestire la complessità in Pneumologia”, successo per il convegno medico a Rende 

Diverse le sessioni e molteplici gli spunti di aggiornamento per un doppio incontro scientifico molto atteso dagli addetti ai lavori
pneumologia

Importante appuntamento medico, venerdì e sabato scorsi, a Rende. Ospiti e professionisti importanti, diversi interventi, molta partecipazione. E una tematica di stringente attualità medica. “La pneumologia è una specialità medica che offre soluzioni scientificamente e tecnologicamente avanzate per far fronte a problematiche terapeutiche complesse”, per come emerso nel corso dell’atteso evento a Villa Fabiano. Il convegno è stato accreditato su Agenas ed è stato organizzato dal provider Xenia di Francesca Mazza, ottenendo ampia risonanza tra medici, infermieri, oss ed operatori sanitari.

L’importanza della prevenzione

L’importanza della prevenzione

“In letteratura, negli ultimi anni, c’è stato un aumento sempre maggiore di evidenze scientifiche sull’importanza della prevenzione e del trattamento di numerose patologie croniche respiratorie come: Insufficienza Respiratoria, Asma, BPCO, Sindrome delle Apnee Ostruttive durante il Sonno (OSAS), pertanto è necessario un regolare aggiornamento scientifico. Per ciascuno di essi saranno evidenziate le più recenti linee guida (LG), i lavori scientifici sviluppatisi negli ultimi anni e le criticità che possono insorgere dall’applicazione delle LG, sia alla luce degli ultimi dati di letteratura che della real life”, si è ribadito, approfondendo, anche, la gestione della complessità in Pneumologia. “Lung 2024”, questo il titolo del convegno per la prima edizione, ha dunque centrato obiettivi e propositi. Pienamente soddisfatti il Presidente onorario Francesco Tirone ed i responsabili scientifici Giampaolo Malomo, Albino Petrone e Nicola Schifino che hanno lavorato alacremente alla riuscita dell’iniziativa.
L’Ordine provinciale dei medici-chirurghi e degli odontoiatri della provincia di Cosenza ha patrocinato la manifestazione.

“Nel follow up dei pazienti con patologie respiratorie croniche, il tener sotto controllo la patologia significa anche ridurre l’esposizione a quei fattori che possono scatenare o riacutizzare i sintomi. Il nostro convegno mira ad approfondire questi argomenti in modo da indirizzare l’uditorio a una migliore comprensione di queste tematiche”, hanno avuto modo di assicurare i professionisti ed i relatori.

Un doppio incontro atteso dagli addetti ai lavori

Diverse le sessioni e molteplici gli spunti di aggiornamento per un doppio incontro scientifico molto atteso dagli addetti ai lavori, che si è caratterizzato per la qualificata presenza e la convinta partecipazione. Molto apprezzata la parte organizzativa, gestita da Xenia e dallo staff di Francesca Mazza che ha curato ogni singolo particolare richiesto. L’iniziativa è stata realizzata grazie anche alla presenza di sponsor importanti del settore. Un pieno successo, dunque. Soprattutto considerata la delicata attività medica rispetto alla pneumologia es alle tante novità emerse.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Unico evento pubblico di Carnevale a Catanzaro, era inizialmente previsto per l'11 febbraio ma è stato rinviato a causa del cattivo tempo
La delegazione dei manifestanti ha portato al Vaticano la mucca Ercolina e un trattore da dare in dono al Pontefice
I vigili del fuoco sono al lavoro ininterrottamente. Annunziato lo sciopero nazionale di due ore indetto da Cgil e Uil per le morti sul lavoro
I malviventi hanno messo fuori uso le telecamere per rubare il patrimonio pubblico, provocando un danno di 80 mila euro
L'azzurro ha battuto in finale Alex De Minaur. Sarà il primo italiano a spingersi così in alto da quando esiste il ranking computerizzato nel tennis maschile
La presenza dell'arcivescovo al convegno "No all’autonomia differenziata, Si all’Italia unita dei Comuni” non è piaciuto al partito di Salvini
Il volontario 41enne regala sorrisi ai piccoli pazienti oncologici. Ha ricevuto la benedizione del Pontefice per lettera, ma lo vuole vedere di persona
“E se neanche gli arredi sono dignitosi, immaginiamo cosa accade nei settori più importanti!”, sostiene il consigliere regionale
Geograficamente la quantità di sanzioni si concentra di più a Nord, dove si paga l'84,3% dei verbali; solo il 15,7% è fra Sud e Isole
Il Tribunale del Riesame di Reggio Calabria ha accolto la tesi della difesa. La casa di cura era stata accusata per smaltimento illecito di rifiuti sanitari pericolosi
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved