Calabria7

Gettonopoli, Romeo: “Serve rispetto per gli indagati, Abramo corretto”

Comune Catanzaro

“Fermo restando l’innocenza di ogni indagato fino all’ultimo grado di giudizio, governare la cosa pubblica è una questione di dignità e di rispetto, in questo caso, verso la città di Catanzaro e di chi ha creduto opportuno dare  fiducia con il loro voto. Non ha importanza se si è  di destra di sinistra o di centro, ma, se hanno un pizzico di coerenza politica, dopo la nota trasmissione  di “Non è l’Arena”, di Massimo Giletti  e che ha fatto il giro di tutte le trasmissioni nazionali, l’intero consiglio si deve dimettere. Questa vergogna mediatica non lo merita la Città di Catanzaro e non lo meritano i Calabresi.” Lo affrma Piero Romeo, coordinatore provinciale CD.

“Il Sindaco Abramo – continua Romeo – , da persona corretta, ha il dovere morale e civile di pretendere le dimissioni di tutti i consiglieri coinvolti nell’indagine della Magistratura, la cosiddetta “gettonopoli”, per rimborsi di gettoni non dovuti e di permettere che si vada al più presto a nuove elezioni. Il presidente del Consiglio Polimeni, peraltro lasciato da solo dai big della politica locale, molto faticosamente, ha cercato di difendere l’indifendibile. Catanzaro è una Città laboriosa fatta da persone perbene che non hanno nulla a che fare con i misterianti della politica che fino ad oggi hanno governato la città. Come Centro Democratico la disponibilità a fare squadra con chi ha veramente voglia di cambiare le sorti di Catanzaro.”

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Comune Borgia, al CIS con progetto di realizzazione residence in bio-edilizia

Matteo Brancati

Santelli: “Tutto Pd responsabile sfascio, non solo Oliverio”

manfredi

Raccolta differenziata a Catanzaro, Cavallaro: “Pronte nuove iniziative”

Andrea Marino
Click to Hide Advanced Floating Content