Gettonopoli, Romeo: “Serve rispetto per gli indagati, Abramo corretto”

Vicenda Sieco a Catanzaro, scatta la diffida nei confronti del sindaco Fiorita

“Fermo restando l’innocenza di ogni indagato fino all’ultimo grado di giudizio, governare la cosa pubblica è una questione di dignità e di rispetto, in questo caso, verso la città di Catanzaro e di chi ha creduto opportuno dare  fiducia con il loro voto. Non ha importanza se si è  di destra di sinistra o di centro, ma, se hanno un pizzico di coerenza politica, dopo la nota trasmissione  di “Non è l’Arena”, di Massimo Giletti  e che ha fatto il giro di tutte le trasmissioni nazionali, l’intero consiglio si deve dimettere. Questa vergogna mediatica non lo merita la Città di Catanzaro e non lo meritano i Calabresi.” Lo affrma Piero Romeo, coordinatore provinciale CD.

“Il Sindaco Abramo – continua Romeo – , da persona corretta, ha il dovere morale e civile di pretendere le dimissioni di tutti i consiglieri coinvolti nell’indagine della Magistratura, la cosiddetta “gettonopoli”, per rimborsi di gettoni non dovuti e di permettere che si vada al più presto a nuove elezioni. Il presidente del Consiglio Polimeni, peraltro lasciato da solo dai big della politica locale, molto faticosamente, ha cercato di difendere l’indifendibile. Catanzaro è una Città laboriosa fatta da persone perbene che non hanno nulla a che fare con i misterianti della politica che fino ad oggi hanno governato la città. Come Centro Democratico la disponibilità a fare squadra con chi ha veramente voglia di cambiare le sorti di Catanzaro.”

“Il Sindaco Abramo – continua Romeo – , da persona corretta, ha il dovere morale e civile di pretendere le dimissioni di tutti i consiglieri coinvolti nell’indagine della Magistratura, la cosiddetta “gettonopoli”, per rimborsi di gettoni non dovuti e di permettere che si vada al più presto a nuove elezioni. Il presidente del Consiglio Polimeni, peraltro lasciato da solo dai big della politica locale, molto faticosamente, ha cercato di difendere l’indifendibile. Catanzaro è una Città laboriosa fatta da persone perbene che non hanno nulla a che fare con i misterianti della politica che fino ad oggi hanno governato la città. Come Centro Democratico la disponibilità a fare squadra con chi ha veramente voglia di cambiare le sorti di Catanzaro.”

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved