21 Aprile 2019
Calabria7

Giallo su morte 63enne nel catanzarese, probabile il decesso sul lavoro

Sembra vicino ad una soluzione il giallo relativo alla morte del sessantatreenne Giuseppe Fristachi di Davoli, nel catanzarese.

Notificato, infatti, un avviso di garanzia ad un imprenditore sessantanovenne davolese e posto sotto sequestro un piccolo cantiere edile in una traversa di viale Cassiodoro a Davoli marina.

Lo riporta l’edizione di Gazzettaonline.

E’ il risultato raggiunto a poco meno più di un mese dell’accaduto dai carabinieri della locale Stazione davolese, guidati dal maresciallo Ugo Albanese e dai carabinieri della Compagnia di Soverato comandata dal capitano Gerardo De Siena.

Pertanto, la morte di Fristachi, potrebbe essere dovuta ad un incidente sul lavoro o forse legato al lavoro nero. Il giubbotto di Fristachi, conosciuto nel davolese come “Cirio”, con all’interno il portafogli, la patente e la tessera sanitaria è stato ritrovato dagli inquirenti all’interno del piccolo cantiere. 

Articoli Correlati

Lamezia Wine Fest, successo per la rassegna sui vini calabresi

Carmen Mirarchi

Mancuso-Talarico a parlamentari M5S: “Non hanno capito questione”

manfredi

“Primo del tricolore” di Reggio Emilia a giornalista di Soverato

manfredi