Giannuzzi: “Quale futuro per le imprese agricole regionali e le loro produzioni”

Nota stampa del presidente Consorzi Agricoop Italia e Blu Calabria, Innocenza Giannuzzi, in merito alla crisi che sta colpendo la Calabria nel settore degli agrumi.

“Gli accordi commerciali sono stati firmati in evidente svantaggio competitivo per le produzioni europee ed inoltre senza i criteri minimi di reciprocità richiesti.

“Gli accordi commerciali sono stati firmati in evidente svantaggio competitivo per le produzioni europee ed inoltre senza i criteri minimi di reciprocità richiesti.

La pressione commerciale esercitata da mandarini ed arance all’inizio della campagna agrumicola sta avendo effetti devastanti che si consolideranno nei prossimi anni se non si interverrà!

Anche perché in Sud Africa sono stati piantati 10.000 nuovi ettari di mandarini che produrranno 600 mila tonnellate nei prossimi anni ed avranno come destinazione principale l’Europa sovrapponendosi alle nostre produzioni, ma con prezzi stracciati e avendo la possibilità di adoperare ben 19 materiali attivi per i trattamenti fitosanitari da noi vietati!

Per quanto sopra detto, appare evidente che la Spagna e le sue associazioni di categoria stiano con fermezza difendendo le loro produzioni. E in Italia cosa si sta facendo?

Cosa stanno facendo i nostri Europarlamentari calabresi? Cosa fanno per difendere le nostre produzioni di qualità? Non hanno contezza delle difficoltà che sta vivendo il comparto e tutto ciò che questo comporta?

Perdita di quote di mercato significa inevitabilmente chiudere le attività, calo dell’occupazione,
incremento dell’emigrazione giovanile e in alcuni casi, come spesso riportato dalle cronache, attuazione di pratiche illegali che possano abbassare i costi del prodotto per competere con quelli importati, quale ad esempio lo sfruttamento del più debole spesso immigrato irregolare e sottopagato.

Ed allora, quale futuro per le imprese agricole calabresi e le loro produzioni? Forse l’obiettivo dei nostri Europarlamentari è trasformare le nostre terre da realtà produttive in giardini con panchine contemplative?

Mentre altri Paese per fronteggiare la crisi avviano “Maxi-Piani agrumicoli” che garantiscono un supporto per la trasformazione, l’impianto di nuove varietà, programmi operativi e tant’altro, noi qui in Calabria attendiamo che qualcuno si accorga che almeno esistiamo, che esistono numerose imprese agrumicole, che non solo non ricevono gli aiuti ma neanche i risarcimenti per gli eventi calamitosi subiti, quali ad esempio le recenti alluvioni.

Facile è brindare al Vinitaly con in mano un Cirò Rosso, difficile è risolvere i problemi reali! Non permetteremo che i nostri agrumeti diventino dei giardini contemplativi, ci batteremo sempre per il nostro lavoro, per i posti di lavoro creati, per le imprese calabresi!”

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Sostenibilità ambientale, sicurezza alimentare, benessere animale e disponibilità di cibo a prezzi accessibili. Per il mondo scientifico sono tanti i vantaggi del cibo erroneamente chiamato "sintetico"
L'Eurocamera "condanna le istruzioni date dal governo italiano di sospendere la registrazione delle adozioni delle coppie omogenitoriali"
Nelle quattro giornate sono state effettuate diverse simulazioni in modo da testare più scenari con diverse difficoltà operative
Nella giornata di martedì sono state completamente rimosse le sorgenti orfane che erano state precedentemente messe in sicurezza all’interno di blocchi di cemento
La difesa si oppone per un problema di procedura. Deve scontare la condanna all'ergastolo per il duplice omicidio dei fratelli Bartolomeo
Al prefetto di Crotone è stata consegnata in dono una maschera apotropaica come augurio per il recente insediamento
Il Pontefice, rende noto la Santa Sede, ricoverato da ieri al Policlinico Gemelli ha riposato bene durante la notte e proseguono le cure programmate
Questo il bilancio di un’operazione della Dia di Catanzaro, coordinato dalla Procura Distrettuale Antimafia
Clementino della Piana sarà il liquore presentato in prima assoluta in Italia, insieme alle altre specialità Caffo e ai nuovissimi cocktail pronti per conquistare l’ora dell’aperitivo
Questi i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid comunicati dale Asp della Regione
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved