Giornata internazionale dei bambini scomparsi: l’iniziativa della Questura di Catanzaro

La Questura di Catanzaro ha incontrato cittadini e gruppi di scolari nella centrale Piazza Matteotti dove per l’intera mattinata è stato posizionato uno stand

Ricorre oggi la “Giornata internazionale dei bambini scomparsi” istituita nel 1983 dalle Nazioni Unite. La data scelta è quella del 25 maggio, giorno in cui, nel 1979, sparì a New York un bambino di 6 anni, Etan Patz. Questa giornata è occasione per ricordare l’importanza di un fenomeno drammatico e particolarmente preoccupante, la scomparsa di minori, ragazzi e ragazze che fuggono perché impauriti, maltrattati, ingannati, oppure perché vittime di rapimento.

La Questura di Catanzaro, attraverso il personale della Divisione Anticrimine, presso la quale è istituita la Sezione Minori, specializzata nella materia, ha inteso favorire la diffusione delle informazioni riguardanti il fenomeno dei bambini scomparsi, incontrando cittadini e gruppi di scolari nella centrale Piazza Matteotti, ove per l’intera mattinata è stato posizionato uno stand, e distribuito materiale illustrativo, un pieghevole ed un segnalibro, realizzati dalla Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato, che contengono informazioni e consigli utili. La Polizia di Stato è costantemente impegnata nel prevenire e fronteggiare questo fenomeno. In queste circostanze è fondamentale la tempestività per provare ad avere maggior successo nella ricerca.  Appena si ha la notizia della scomparsa di un minore chiamare il numero di emergenza NUE 112 oppure 113, per consentire di avviare immediate ricerche, anche senza aver sporto una denuncia formale.

La Questura di Catanzaro, attraverso il personale della Divisione Anticrimine, presso la quale è istituita la Sezione Minori, specializzata nella materia, ha inteso favorire la diffusione delle informazioni riguardanti il fenomeno dei bambini scomparsi, incontrando cittadini e gruppi di scolari nella centrale Piazza Matteotti, ove per l’intera mattinata è stato posizionato uno stand, e distribuito materiale illustrativo, un pieghevole ed un segnalibro, realizzati dalla Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato, che contengono informazioni e consigli utili. La Polizia di Stato è costantemente impegnata nel prevenire e fronteggiare questo fenomeno. In queste circostanze è fondamentale la tempestività per provare ad avere maggior successo nella ricerca.  Appena si ha la notizia della scomparsa di un minore chiamare il numero di emergenza NUE 112 oppure 113, per consentire di avviare immediate ricerche, anche senza aver sporto una denuncia formale.

Sul fronte della prevenzione è importante porre maggior attenzione sulla presenza di problemi gravi, connessi a situazioni di abuso oppure di estremo disagio, causato da difficoltà familiari, anche legate all’uso non sicuro della rete internet. È cruciale non sottovalutare i segnali di disagio e, in caso di dubbio, non esitare a rivolgersi alla Polizia di Stato.

Per condividere esperienze e modalità di ricerca è indispensabile la collaborazione con le Polizie di altri Stati e con le Associazioni attive in Europa. La Polizia di Stato aderisce alla Rete di esperti di Polizia sulle persone scomparse (Police experts network on missing persons – PEN-MP) e collabora con la fondazione Amber Alert Europe con la quale, quest’anno, promuove un libro illustrato dal titolo La rombante avventura di Leprottodedicato ai più piccoli e disponibile in 20 lingue.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Secondo gli inquirenti il parroco è al vertice del sistema volto a favorire le inflitrazioni del clan Arena nella gestione dei migranti
Tra una settimana il verdetto al Rigamonti: silani con due risultati su tre per restare in cadetteria
Sul posto sono giunti i sanitari del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri della compagnia locale
Pubbliredazionale
Il pizzaiolo di Mordì si è classificato primo in ben sei categorie, vincendo anche il titolo di supercampione della competizione
Sono in tutto 42 le persone coinvolte nell’inchiesta della procura di Cosenza. Nell’elenco anche il sindaco sospeso Marcello Manna
"Oggi è venuto meno il numero legale perché molti dei componenti dello schieramento di Fiorita lo hanno abbandonato al suo destino"
Le dichiarazioni del deputato reggino a seguito dell'approvazione del decreto in Senato
Il fatto è avvenuto nel pomeriggio di oggi. L’uomo è precipitato da un ponteggio mentre si trovava all’interno di un’azienda
LA SENTENZA
La sentenza di primo grado a quasi venti anni dall'operazione "Repley": nove condanne e tre assoluzioni. In Appello la scure della prescrizione
Il sindaco facente funzioni della Città Metropolitana di Reggio Calabria: "Devono essere infrastrutture strategiche da implementare a prescindere dal Ponte"
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved