Giornata mondiale dell’autismo a Catanzaro, il monumento del Cavatore si tinge di blu

La vicesindaca Giusy Iemma: “Contrastare la discriminazione e l’isolamento di cui sono ancora oggi vittime le persone autistiche e le loro famiglie”

Accogliendo la richiesta pervenuta dall’Anci, l’Associazione che raccoglie i Comuni italiani, la giunta presieduta dal sindaco Nicola Fiorita ha concesso, su proposta della vicesindaca con delega ai rapporti con il sistema sanitario, Giusy Iemma, il patrocinio all’iniziativa di sensibilizzazione decidendo di far illuminare di blu il monumento del “Cavatore” in occasione della Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo che si celebra oggi, 2 aprile. “La circostanza – ha detto la vicesindaca – non deve essere considerata alla stregua di un rituale, perché sul tema dell’autismo c’è ancora molto da fare, sia sul fronte istituzionale, sia su quello della società nel suo complesso. Il 2 di aprile, infatti, si promuove la consapevolezza per contrastare la discriminazione e l’isolamento di cui sono ancora oggi vittime le persone autistiche e le loro famiglie. Dunque la responsabilità verso il fenomeno ci coinvolge tutti”.

“La politica – ha aggiunto Iemma – deve giocare un ruolo significativo nell’affrontare le questioni sapendo che vi sono vari fronti su cui è possibile agire. Intanto, il fronte delle azioni finalizzate all’inclusione che possano garantire l’accesso all’educazione, al lavoro, al tempo libero, alla salute e ai servizi sociali. Azioni per le quali occorrono risorse da trovare e investire attraverso una buona catena della conoscenza del fenomeno, che parta dal governo centrale e a cascata arrivi a livello comunale passando per le Regioni e tenendo insieme tanto gli aspetti sanitari quanto quelli sociali. Come Comune – ha detto ancora la vice sindaca – siamo impegnati a sfruttare ogni opportunità di ottenere risorse ma ci rendiamo conto che bisognerebbe fare di più, soprattutto per le famiglie”.

“Così come andrebbero aumentati gli sforzi per far comprendere alla comunità nel suo complesso che la persona autistica non è assimilabile al malato perché siamo davanti a un individuo che, nella maggior parte dei casi, se supportato opportunamente può condurre una normale esistenza e svolgere compiutamente il suo ruolo nella società. È quest’ultima, semmai, a dover essere inclusiva evitando insopportabili ma soprattutto ingiustificate forme di emarginazione. Chi come noi è investito di responsabilità pubbliche lavora quotidianamente per trovare risposte efficaci – ha concluso Iemma – ma per tutto il resto serve una vera e propria cultura. Le giornate come il 2 aprile hanno il compito di contribuire a crearla”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
Un evento che ha riunito i congregari presenti, finalizzato all’approvazione dei documenti contabili dell'associazione
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved