Giovane calabrese vince il campionato nazionale di scherma (VIDEO)

Zero sconfitte al girone e sangue freddo nei due assalti più rischiosi (quelli per l’accesso ai quarti e alla finale) fino al felice epilogo

Francesco Dodaro, portacolori del Club Scherma Cosenza, ha vinto la prova di spada al Campionato Nazionale Gold Cadetti. L’atleta classe 2006, già indiscusso protagonista di tutte le prove regionali della stagione (chiuse con cinque ori e un argento) ha incorniciato quest’anno agonistico conquistando un meritato e atteso traguardo nazionale.

Scherma, zero sconfitte per il cosentino Dodaro

Scherma, zero sconfitte per il cosentino Dodaro

Zero sconfitte al girone e sangue freddo nei due assalti più rischiosi (quelli per l’accesso ai quarti e alla finale, entrambi conclusi 15-14) fino al felice epilogo contro Alessandro Andretta del Circolo Scherma Castelfranco Veneto. Grande soddisfazione anche per i Tecnici del Club, Paolo Bruno e Marco Perri, a pochi giorni dal buon sesto posto del Cadetto Francesco Martire nel fioretto.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
garbino
Ci sono anche due avvocati coinvolti nell'inchiesta della Dda di Catanzaro, nome in codice Garbino
Le armi vendute alle più importanti cosche calabresi, dai Giampà di Lamezia, agli Arena di Isola, ai Mancuso di Limbadi
La denuncia del consigliere regionale e presidente del Gruppo Misto a palazzo Campanella: "E' l'ora di cambiare registro"
Nella giornata della Legalità la clamorosa storia di un coraggioso imprenditore antimafia che finisce sottoprocesso dopo aver denunciato i suoi aguzzini
La rassegna diretta da Alessandro e Gianvito Casadonte dal 24 al 29 maggio coinvolgerà il pubblico degli studenti
Depositata la richiesta firmata dal gruppo consiliare del Pd e dai capigruppo del Movimento Cinquestelle e del Misto
Il format, con la presenza di alcuni protagonisti della salute, della sanità e dello sport, prevede  due panel dal 24 al 29 maggio
Il ricordo dell'ufficiale dei carabinieri, tra i pochi di cui il giudice si fidava: "In macchina avrei potuto esserci anche io se non fossi tornato prima in Sicilia"
E' accusato di tentata estorsione: avrebbe anche rovesciato una bottiglia di benzina sulla madre minacciandola di darle fuoco
Era stata presentata dalla Direzione distrettuale antimafia. Non si ripartirà da zero: dichiarati efficaci tutti gli atti compiuti finora
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved