Calabria7

Giovane coppia aveva allestito in Calabria un piccolo bazar della droga, arrestati

Nei giorni scorsi, i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cirò Marina, nel corso di una preordinata perlustrazione, effettuata nell’ambito dei servizi di contrasto al fenomeno della diffusione delle sostanze stupefacenti nell’intera provincia, disposti dal Comando Provinciale dei carabinieri di Crotone, hanno controllato, la loro abitazione, ubicata in una zona di Cirò Marina già più volte segnalata dai residenti per la presunta attività di spaccio di droga nei confronti di giovani del luogo, L. D., 33enne, operaio, e A. E., 22enne, in cerca di occupazione.

Il sequestro di stupefacenti

Nel corso dell’attività, i militari hanno effettuato un’accurata perquisizione presso il loro domicilio, rinvenendo, abilmente occultati all’interno di un mobiletto della cucina e del comodino della camera da letto, poco meno di 84 grammi di cocaina in tre diversi involucri, 560 grammi di marijuana in 6 confezioni, un centinaio di semi di cannabis indica, del materiale idoneo al confezionamento delle predette sostanze per il successivo smercio nelle piazze cirotane e dei Comuni limitrofi, nonché due bilancini elettronici digitali di precisione privi di marca.

L’arresto

Immediatamente condotti in caserma per il prosieguo degli accertamenti di rito, L. D. e A. E., in ragione delle risultanze investigative acquisite, sono stati arrestati per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso”, condotti presso la loro abitazione in regime di “arresti domiciliari” e, ieri, al termine dell’udienza di convalida, sottoposti nuovamente alla predetta misura cautelare, in attesa dello svolgimento del processo. La droga sequestrata, sulla quale saranno effettuati gli opportuni accertamenti merceologici per stabilirne la quantità di “principio attivo”, avrebbe fruttato al dettaglio non meno di 10.000 euro.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Bovini privi di marchio auricolare, maxi multa ad allevatore calabrese

Mirko

La vicenda di William si conclude a lieto fine: rientrato a casa il calabrese ritrovato ad Amsterdam

Alessandro De Padova

Molinaro: “Sia tra le priorità la vaccinazione degli universitari di area medico-sanitaria”

bruno mirante
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content