Giovino: “Già in costruzione 12 villette”, opposizione incalza (SERVIZIO TV)

di Danilo Colacino – Si è dato appuntamento compatto poche ore fa, il centrosinistra, per tornare a occuparsi di un argomento molto caldo a Catanzaro, il futuro di Giovino, per di più alla vigilia dell’avvio dei lavori – previsto per domani – della rotatoria situata allo svincolo con Viale Crotone. Tutti gli esponenti della minoranza si sono ritrovati nella Sala Giunta di Palazzo De Nobili. Ad aprire il giro di interventi è stato il leader di Cambiavento Nicola Fiorita, che non ha risparmiato affondi al primo cittadino: “Sono molto deluso dal comportamento del sindaco Sergio Abramo.

Sappia che l’ipotesi della tripartizione dell’area non è accettabile, essendo peraltro in aperto contrasto con la linee guida del Psc. Non si può fare il gioco delle tre carte. Abramo, inoltre, se vuol dialogare con noi, non dica più della bugie come su Tiriolello. Vicenda gestita in maniera dilettantistica, quest’ultima, con il presidente della commissione urbanistica che si astenne dalla relativa votazione in Consiglio, asserendo di non aver avuto il tempo necessario per capirci qualcosa.

Sappia che l’ipotesi della tripartizione dell’area non è accettabile, essendo peraltro in aperto contrasto con la linee guida del Psc. Non si può fare il gioco delle tre carte. Abramo, inoltre, se vuol dialogare con noi, non dica più della bugie come su Tiriolello. Vicenda gestita in maniera dilettantistica, quest’ultima, con il presidente della commissione urbanistica che si astenne dalla relativa votazione in Consiglio, asserendo di non aver avuto il tempo necessario per capirci qualcosa.

Mi chiedo poi se Abramo creda nello sviluppo turistico di Lido? E lo avvisiamo infine che abbiamo le prove di 12 villette in costruzione a due passi dalla pineta”. A seguire Sergio Costanzo, a cui è toccato un lungo excursus con una serie di quesiti posti anche davanti alle telecamere di calabria7.it che hanno ripreso l’intero incontro odierno con i giornalisti di Palazzo De Nobili. Lo stesso Costanzo ha ribadito che il sindaco ha convocato l’opposizione per rappresentargli “la proposta della tripartizione nell’ambito di una pratica già pronta. Ma noi siamo per un masterplan unico”.

Costanzo ha poi fatto riferimento ad alcune inchieste giudiziarie tra cui Catanzaropoli e altre ancora. Fra i presenti i consiglieri comunali Lorenzo Costa, Fabio Celia, Roberto Guerriero, Gianmichele Bosco, Libero Notarangelo e Cristina Rotundo in rappresentanza di Pd, Cambiavento, Fare per Catanzaro e Socialisti oltre ad alcuni esponenti del meetup del capoluogo del Movimento Cinque Stelle. Diversi i contributi portati sullo specifico argomento da parte loro.

In basso la seconda parte della conferenza stampa

Il video sulle 12 nuove villette già in costruzione

redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Confermato l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Francesco Putortì, indagato per omicidio e tentato omicidio
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved