Calabria7

Giudiceandrea: “A chi giova danneggiare parte del proprio schieramento?”

Ho profondo rispetto per la libertà di stampa, un po’ meno per chi con certe “veline” si crede cosi’ furbo da tentare di avvelenare i pozzi ai quali invece, per il ruolo, dovrebbe avere l’intelligenza e l’umiltà di abbeverarsi. Personalmente ho sei candidati in questa bella lista, di sinistra e ambientalista, e non mi risulta che ne’ Marco Ambrogio ne’ Franco Iacucci siano fra questi sei o in quota Giudiceandrea.

Piuttosto mi sembra che continui il suicidio a sinistra a voler fare selezione infischiandocene dell’unita’ come unica forza da contrapporre a Lega e M5s”.

Sono parole di Giuseppe Giudiceandrea, capogruppo in consiglio regionale dei Democratici e Progressisti. “A chi giova infatti – domanda – danneggiare una parte del proprio schieramento?

Chi e cosa danneggia la mancata presentazione di liste (tentata fin dal primo momento) o di candidati se non il Partito cui si dice a bocca piena di tenere tanto? Ma questo e’ un altro discorso che deve essere affrontato con urgenza nei luoghi deputati.

Quanto a me – sottolinea – resto convinto che il male assoluto della nuova deriva leghista non possa essere arginato se a conclusione di liturgie e congressi restano in piedi i fantasmi della continua divisione e contrapposizione interna.

Per questo – conclude – auguro unita’ e crescita ai candidati della lista Provincia Democratica ed a quelli della della lista Insieme per la provincia. Unita’ e crescita nella competizione e nel confronto democratico, non epurazioni notturne”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Sindaco Cosenza condannato per danno erariale, dovrà risarcire 260mila euro

Mirko

Coronavirus, smart working anche all’azienda ospedaliera di Cosenza

Andrea Marino

Azienda unica Catanzaro, M5S: “Consiglio regionale premia pacchia soliti baroni”

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content