Gli stili di arredamento più popolari del momento

L’arredamento della propria casa è un aspetto molto importante da dover curare con grande attenzione, perché si tratta dello stile che scegliamo di donare alle quattro mura all’interno delle quali passiamo la nostra vita, la nostra quotidianità. L’arredamento per il quale optiamo deve essere il riflesso della nostra personalità, deve in un certo senso raccontarci, farci sentire davvero a casa. Tuttavia, gli stili di arredamento che sono in voga ad oggi sono diversi, sono tanti. Per questo motivo nelle prossime righe ve ne elencheremo alcuni, analizzando le loro caratteristiche e le loro peculiarità.

Lo stile classico-contemporaneo

Lo stile classico-contemporaneo

Il primo stile di arredamento del quale parliamo oggi è quello classico-contemporaneo, che ha lo scopo di ricreare un ambiente molto raffinato, all’interno del quale domina il dialogo e il rapporto tra classico e moderno. Trattandosi di un tipo di arredamento che va ad unire due stili completamente diversi tra loro, per ricreare una combinazione del tutto vincente è necessario che vengano curati i minimi dettagli. Per evitare di far risaltare eccessivamente il contrasto, infatti, va prima di tutto scelto lo stile predominante rispetto all’altro. Per evitare di risaltarlo troppo, a questo punto è consigliabile optare per colori non troppo contrastanti tra loro, magari con delle tonalità prettamente chiare. 

Per chi invece ha intenzione di risaltare effettivamente il contrasto, allora il discorso è differente. In questo senso, infatti, si può esaltare il dualismo attraverso l’accostamento esplicito di forme classiche con finiture moderne. Molto importante è anche la scelta dei mobili, ma per questa risulta fondamentale essere a conoscenza delle due categorie al di sotto dello stile classico: lo stile vittoriano e lo stile Luigi XVI. Questi due stili hanno delle caratteristiche comuni, tra le quali rientra la qualità del legno ricco di intarsi e decorazioni.

Lo stile scandinavo

Quando parliamo dello stile scandinavo, dobbiamo sempre tenere in considerazione il fatto che nelle località nordiche le ore di luce sono poche rispetto a quanto siamo abituati. Questo è il motivo principale per il quale si tratta di un tipo di arredamento che predilige decisamente i colori chiari, riflettenti e luminosi. Abbiamo parlato dei colori, ma se ci concentriamo sui materiali utilizzati vediamo che quello adoperato maggiormente è senza ombra di dubbio il legno, un tipo di materiale naturale ed isolante. Tra le tipologie di legno più utilizzate, invece, troviamo quercia, frassino, betulla e noce. 

Nonostante si prediligano dei colori chiari e luminosi, nello stile di arredamento nordico gioca un ruolo fondamentale anche il nero, utilizzabile in varie gradazioni. Per rendere il nostro spazio abitativo espressione dello stile scandinavo, possiamo optare per pezzi di arredo che risultino essere minimalisti, come ad esempio divano letto alle linee pulite o tavolini in legno caratterizzati da forme essenziali. Dopodiché, elementi caratteristici sono coperte e cuscini in tessuti naturali, piante verdi, fiori freschi e lampade contraddistinte da forme geometriche.

Lo stile contemporaneo

Un altro stile di arredamento molto in voga oggi è senza ombra di dubbio quello contemporaneo, il quale punta ad un vero e proprio ritorno all’essenziale, con l’eliminazione di tutto ciò che risulta essere di troppo, superfluo. Spesso si commette l’errore di confondere lo stile contemporaneo con quello moderno, ma in realtà si tratta di due tipi di design che presentano delle caratteristiche decisamente differenti tra loro. Mentre il primo si presenta come uno stile maggiormente fluido e caratterizzato da qualche linea di rottura in più, il secondo segue delle linee guida molto più severe e pulite, facendo riferimento ad un tipo di movimento sorto all’inizio del XX secolo. 

Per lo stile di arredamento contemporaneo non esiste il termine “disordine”, tutto è al posto giusto e ha una funzione ben precisa. Inoltre, è dominante l’utilizzo della tecnologia, al servizio dell’abitazione e di chi la abita. Del resto, anche in questo senso la tecnologia ha compiuto dei veri e propri passi da gigante, tanto che con la domotica ad oggi abbiamo a disposizione un numero sconfinato di funzionalità che fino a poco tempo fa non avevamo. La luce, che entra dalle finestre mediante tende leggere e strette, è naturale. 

Caratteristiche fondamentali dello stile contemporaneo sono le linee orizzontali e verticali, gli elementi essenziali ma che risultano essere allo stesso tempo funzionali. Mentre i colori principali sono marrone, beige, nero, bianco, crema e monocromatico, alle linee vengono accostate perlopiù delle figure geometriche semplici, tra le quali rientrano sfere, cilindri, cerchi ed onde. Non c’è moquette, bensì pavimenti con superfici lucide e laccate. Non si opta, inoltre, per tipi di ornamenti che rischierebbero di appesantire eccessivamente l’ambiente.

Lo stile minimalista

Se dovessimo spiegare lo stile di arredamento minimalista attraverso il carattere di una persona, allora quest’ultima sarebbe senza ombra di dubbio pragmatica ed amante dell’ordine e dell’essenziale. Infatti, in una casa minimal tutto deve essere facilmente raggiungibile, uniforme e semplice. Importante è la scelta dei colori e dei materiali giusti, con questi ultimi che devono essere decisamente moderni, così come gli elettrodomestici. Per quanto concerne i colori, invece, risultano essere dominanti quelli neutri e misurati. Tornando ai materiali, quello maggiormente utilizzato per uno stile minimal è sicuramente il metallo, mentre gli armadi sono prettamente lucidi e laccati. In uno stile di arredamento minimal viene messo da parte tutto ciò che è superfluo, tanto che vengono tenuti in considerazione solo ed esclusivamente gli arredi essenziali. 

Tornando ai materiali, quelli imposti sono tipi di materiali molto resistenti come il cemento, accompagnato dall’utilizzo di resine e dall’intonaco alle pareti. Bianco, nero e tonalità di grigio sono i colori predominanti, mentre i mobili vengono disposti lungo le pareti in modo tale da lasciare libero lo spazio al centro della stanza. 

Per non rischiare di dare la sensazione di avere una casa eccessivamente fredda, all’interno della scelta dei colori è concessa qualche eccezione, come l’utilizzo di tende o cuscini sul divano che riescano a spezzare i colori dei quali abbiamo parlato precedentemente, come il bianco, il nero e il grigio. In un’abitazione con uno stile minimalista, le forme devono essere geometriche e regolari. Gli obiettivi principali di uno stile di questo genere, insomma, sono quelli di mantenere l’essenziale, di eliminare il superfluo e di donare ad ogni arredo il massimo della regolarità.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved