Calabria7

Gratteri nel mirino dei clan, Libera aderisce alla manifestazione a sostegno del magistrato

gratteri

“La notizia delle minacce nei confronti del procuratore Gratteri allarma e preoccupa. Le mafie hanno sempre utilizzato questi modi per mandare messaggi verso chi svolge bene il proprio lavoro. Riteniamo che il miglior modo di proteggere e non lasciare solo il procuratore Gratteri e i tanti magistrati esposti in prima linea sia quello di impegnarci di più tutti, agendo con corresponsabilità e coerenza, bandendo la logica della rassegnazione, dell’indifferenza e della delega”. Lo scrive in una nota il Coordinamento regionale Libera Calabria.

“Vogliamo esprimere la nostra solidarietà e vicinanza al procuratore Gratteri, nella certezza che non si farà intimidire e continuerà a portare avanti il suo impegno e la sua azione, aderendo, anche, alla manifestazione, dal titolo ‘La nostra ribellione, la sua scorta’, che si terrà venerdì 13 maggio alle 11, davanti alla Procura di Catanzaro. Un modo, inoltre, per non dimenticare, a trent’anni dalle stragi, chi ha sacrificato la propria vita contrastando le mafie e riaffermando la Stato di diritto e coloro i quali, quotidianamente, lottano contro mafie e corruzione”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Blitz contro il caporalato nel Catanzarese, la Cgil: “Creare condizioni umane di lavoro”

Alessandro De Padova

Coronavirus, salgono a quota 64 i casi positivi a Squillace

Mirko

Catanzaro, lavoratori discarica Alli: per Bosco Regione fa finta di nulla

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content