Calabria7

Gratteri ridisegna l’organigramma della Procura di Catanzaro. Su Vibo c’è il quarto magistrato

di Gabriella Passariello- Ha ridisegnato l’organigramma della Procura di Catanzaro Nicola Gratteri, assegnando compiti e nuovi ruoli ai suoi sostituti che andranno a rafforzare la “squadra Antimafia”, competente sui sette distretti del territorio calabrese. Su Crotone sarà applicato Pasquale Mandolfino fino a una settimana fa competente per i reati contro la Pubblica amministrazione, magistrato che andrà a coadiuvare il lavoro dei colleghi Domenico Guarascio e Paolo Sirleo. Passano alla Dda anche Corrado Cubbellotti, applicato su Cosenza, insieme al collega Vito Valerio, Stefania Paparazzo su Castrovillari, Chiara Bonfadini su Lamezia, mentre Andrea Giuseppe Buzzelli è il quarto magistrato, applicato su Vibo insieme ai già collaudati Antonio De Bernardo, Andrea Mancuso e Annamaria Frustaci. Si completa quindi nel territorio vibonese il poker di sostituti voluto dal procuratore capo Gratteri, che aveva annunciato a margine dell’audizione della Commissione Antimafia a Catanzaro, l’aggiunta di un quarto sostituto nel territorio dominato dal clan Mancuso di Limbadi e da una serie di cosche satellite, in gran parte decapitati nella maxi inchiesta antimafia Rinascita Scott. Restano alla distrettuale anche Debora Rizza e Veronica Calcagno con competenze sul territorio di Catanzaro e sulla fascia jonica catanzarese. Resta all’ordinaria  Domenico Assuma che si occuperà dei reati contro la Pubblica amministrazione insieme ad Anna Chiara Reale, Stefania Caldarelli e alla ormai veterana Graziella Viscomi. Per i reati contro la persona, a tutela delle cosiddette fasce deboli, ci sono tre new entry: Francesca Delcogliano, Silvia Peru e Saverio Sapia, mentre per i reati economici si aggiunge al magistrato Irene Crea il collega Francesco Bordonali.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Santa Maria del Cedro: anziano in ostaggio, disarmata badante

manfredi

Maltrattamenti al “S.Francesco Hospital”: la RSA si difende

nico de luca

Verso il nuovo Dpcm, Codacons: “Pronti a guerra legale per rimborsi in favore dei consumatori”

Giovanni Bevacqua
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content