Calabria7

Green pass e alcool test: controlli sulla movida nella piana di Gioia Tauro, un arresto (VIDEO)

La notte scorsa, i Carabinieri della Compagnia di Taurianova, in coordinamento con i Carabinieri Forestali del NIPAAF – Nuclei Investigativi di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale di Reggio Calabria, del nucleo cinofili dello Squadrone Eliportato Cacciatori Calabria e dell’8° Nucleo Elicotteri di Vibo Valentia, hanno dispiegato un dispositivo di controllo straordinario del territorio, ponendo particolare attenzione alla movida, con controlli che hanno interessato diverse attività commerciali per la somministrazione di alimenti e bevande nei comuni di Taurianova, Polistena e Cittanova e il possesso del green pass sul luogo di lavoro o da parte dei frequentatori dei locali del centro storico.

Green pass movida piana Gioia Tauro

In tale quadro, diversi sono stati i controlli effettuati a circoli privati, ad esito dei quali, i militari dell’Arma hanno sanzionato il gestore di una delle attività che, in assenza totale delle previste autorizzazioni, effettuava attività di ristorazione senza assicurarsi che gli avventori fossero iscritti in qualità di soci del club, condizione necessaria per poter accedere al circolo e usufruire dei servizi. La violazione riscontrata ha comportato una sanzione di 5.164 euro, oltre che il sequestro del circolo.

Controlli su strada

Intensificati anche i controlli su strada, operati anche con il supporto aereo dal 8° nucleo elicotteri di Vibo Valentia, garantendo maggiore vigilanza e condizioni di sicurezza sui comuni interessati, più di mille gli utenti interessati. Fra questi, anche un 28enne di Cittanova che, alla guida del proprio veicolo, è stato “perquisito” da Black, il pastore tedesco in servizio al nucleo cinofili dello squadrone eliportato Cacciatori di  Calabria e trovato in possesso di un panetto di 135 grammi di marijuana. Scattato subito l’arresto del giovane e il sequestro dello stupefacente, che, se immesso sul mercato criminale, avrebbe potuto fruttare anche 5.000 euro.

Quattro persone denunciato

Venti, sono state, invece, nel complesso, le sanzioni elevate per violazione al Codice della Strada, per un importo complessivo di 3.000 euro, e quattro le persone denunciate alla Procura della Repubblica di Palmi per guida sotto l’influenza dell’alcool, immediato per loro il ritiro della patente e la contestuale decurtazione di 10 punti. Nel medesimo contesto operativo, si annoverano anche due denunce per porto di armi ed oggetti atti ad offendere nei riguardi di due soggetti che fermati e sottoposti a controllo dalle pattuglie dei militari dislocate nei punti più nevralgici, sono stati trovati in possesso di coltelli a serramanico. Denunciato anche un 48enne di Cittanova in quanto, detenuto semilibero con l’autorizzazione di permanere fuori dalla propria abitazione dalle ore 06:00 fino alle ore 20:00, è stato notato e fermato su strada nella notte, senza giustificato motivo. Segnalati, in ultimo, 3 assuntori di sostanza stupefacente alla Prefettura di Reggio Calabria. Un dispositivo di sicurezza, che ha portato a notevoli risultati e che continuerà sempre nell’ottica di prevenzione e repressione di condotte scorrette.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Da Roma a Reggio Calabria in auto elettrica con solo tre fermate

Maria Teresa Improta

Corte dei Conti: ‘Ritardi, lentezze e perdite le criticità dell’Asp Catanzaro’

nico de luca

Covid, procura Crotone ordina sequestro finto sanificante

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content