Calabria7

Green pass obbligatorio, le perplessità dei ristoratori calabresi: “Una cosa ingestibile” (VIDEO)

Dal 6 agosto si cambia. Per consumare all’interno di bar e ristoranti sarà necessario esibire il Green pass che attesti la somministrazione di almeno una dose di vaccino contro il Covid-19. La decisione, nell’aria già da diversi giorni, è stata ratificata nel corso della conferenza stampa tenuta dal premier Mario Draghi e dal ministro della Salute Roberto Speranza al termine del Consiglio dei ministri di ieri 22 luglio.

“Un provvedimento controsenso”

Una decisione in parte attesa, ma che comunque è destinata ad alimentare ulteriori polemiche nei giorni a venire. A mostrare più scetticismo sono proprio i ristoratori, tra le categorie più colpite dagli effetti della pandemia. “La situazione non è molta chiara – ci dice un ristoratore -. Non si capisce ancora il ruolo dei controlli. Come faremo a posizionarci all’ingresso per vagliare la situazione di tutti i clienti? E’ un provvedimento scomodo e anche controsenso”. Già, controsenso. Perché il certificato verde non sarà necessario per consumare al bancone di un bar, anche se al chiuso. “Nei pressi del bancone, sicuramente meno igienico di un tavolo, passano molte persone”. La questione, poi, si allarga anche ai vari collaboratori del locale: “Dovrei obbligarli tutti a fare il vaccino? Mi sembra incostituzionale – afferma l’imprenditore -, il lavoro è un diritto. Non sono contrario ai vaccini, ma non mi piace un’imposizione del genere”.

“Provvedimento prematuro”

A prevalere, dunque, sono più i dubbi che le certezze. “La linea del Green Pass è giusta, ma non era questo il momento per adottare un provvedimento del genere – afferma un altro gestore –  La gente non è ancora preparata e molti giovani stanno ancora aspettando di ricevere la prima dose. Per mangiare al ristorante, dunque, dovrei lasciare a casa mio figlio che deve ancora vaccinarsi? Noi gestori, inoltre, non siamo tenuti a controllare la gente ed eventualmente a mandarla via perché non in possesso del certificato verde”.

“Stimolerà la gente a vaccinarsi”

Nella mappa diversificata delle reazioni all’obbligo del Green pass c’è anche chi esulta: “Questo provvedimento indubbiamente comporterà un dispendio di tempo e di energia per il controllo della clientela.- il parere di una ristoratrice -. Da un punto di vista generale sono d’accordo, perché in questo modo la gente sarà più stimolata a vaccinarsi”. (a.b.)

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Omicidio Ciriaco a Lamezia, tre condanne in appello (NOMI)

Gabriella Passariello

Integrazione Mater Domini-Aopc, il “balletto” dei reggini e l’invidia di molti per una Catanzaro forte

Danilo Colacino

Collegamento tra Reggio e Cosenza, Trenitalia lancia 4 nuove corse

Damiana Riverso
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content