I favori a Mimmo Lucano, Csm assolve giudice di Catanzaro

catanzaro Emilio Sirianni

Assoluzione “per essere rimasto escluso l’addebito”.

Questa la sentenza pronunciata oggi dalla disciplinare del Csm nei confronti del giudice della sezione lavoro della Corte d’appello di Catanzaro Emilio Sirianni, ‘accusato’ dal ministro della Giustizia Alfonso Bonafede di aver assunto il ruolo di “permanente ‘consiliori'” dell’ex sindaco di Riace Mimmo Lucano sottoposto a procedimento penale.

Questa la sentenza pronunciata oggi dalla disciplinare del Csm nei confronti del giudice della sezione lavoro della Corte d’appello di Catanzaro Emilio Sirianni, ‘accusato’ dal ministro della Giustizia Alfonso Bonafede di aver assunto il ruolo di “permanente ‘consiliori'” dell’ex sindaco di Riace Mimmo Lucano sottoposto a procedimento penale.

La procura generale della Cassazione – titolare, assieme al Guardasigilli, dell’azione disciplinare – aveva concluso la sua istruttoria sul caso formulando la richiesta di non luogo a procedere, ma il ministro era intervenuto sollecitando invece la fissazione dell’udienza disciplinare a Palazzo dei Marescialli.

In particolare, a Sirianni veniva contestato di aver posto in essere “una attività idonea a recare pregiudizio all’assolvimento dei doveri generali di riserbo, equilibrio e correttezza”, aiutando Lucano a “redigere atti amministrativi”.

Inoltre, il giudice, si legge nel capo di incolpazione, “si confrontava costantemente con Lucano sulle indagini penali in corso, fornendo consigli e suggerimenti” sulla “strategia difensiva” e sul “tenore delle dichiarazioni da rendere in procura”, e “predisponeva comunicati di solidarietà” all’allora sindaco di Riace.

Durante l’udienza svolta stamane, la procura generale della Cassazione ha sollecitato l’assoluzione di Sirianni “per essere rimasto escluso l’addebito”, richiesta che è stata accolta dal ‘tribunale delle toghe’.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Le due mamme vorrebbero essere riconosciute entrambe come genitori legittimi dei propri figli, due gemelli
"In caso di mancata positiva risposta la Lega di Catanzaro organizzerà appositi presidi davanti alle scuole cittadine"
Ad aggredire la ragazzina sarebbero state tre compagne di classe mentre una quarta avrebbe filmato la scena
"L’appello è trovare soluzioni che garantiscano al Porto di Gioia Tauro di continuare ad essere un’eccellenza del Paese"
Il Corecom Calabria ritiene fondamentale il controllo dell'accesso dei minori su siti che constribuiscono a diffondere una cultura distorta del sesso
Nuovi pronunciamenti del Tribunale del Riesame di Catanzaro che ha accolto una serie di ricorsi presentati dalle difese
L'avvocato difensore ha chiesto la gip, durante l'interrogatorio di garanzia una misura cautelare meno affittiva per il suo assistito
I nuovi porporati provengono da ogni parte del mondo, dalla Spagna ad Hong Kong, dal Venezuela alla Polonia
Dal 3 ottobre sarà aperto il corso di laurea di Infermieristica dell'Unical che porterà oltre 500 studenti nel centro storico
Le cause dell'incidente sono in corso di accertamento. Si registrano rallentamenti sulla "Silana Crotonese"
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved