I ragazzi del “Nitti” di Cosenza coinvolti nella Settimana della lotta al glaucoma

Sono circa 76 milioni, circa 1 milione nel nostro Paese, di cui però più o meno la metà non è consapevole di esserne affetta, le persone afflitte da glaucoma
glaucoma

Osservare il mondo attraverso un cannocchiale al contrario: il campo visivo si restringe progressivamente, lasciando solo una stretta finestrella. Questa è la prospettiva di chi vive con il glaucoma, una malattia insidiosa che colpisce il nervo ottico e, con il passare del tempo, “ruba silenziosamente” la vista a chi ne soffre. Non si sente, non si avverte, finché il danno non è già avvenuto e le immagini della quotidianità iniziano a sfumare nei bordi, fino a scomparire nel buio. Sono circa 76 milioni, circa 1 milione nel nostro Paese, di cui però più o meno la metà non è consapevole di esserne affetta, le persone afflitte da glaucoma.

Questo il tema trattato nel seminario che si è svolto all’Istituto di Istruzione Superiore IPSSS “Leonardo Da Vinci” – ITAS “Antonia Nitti” di Cosenza che ha visto la partecipazione delle classi quarte e quinte degli indirizzi “Socio-sanitario” e “Chimico-Biologico”.

Questo il tema trattato nel seminario che si è svolto all’Istituto di Istruzione Superiore IPSSS “Leonardo Da Vinci” – ITAS “Antonia Nitti” di Cosenza che ha visto la partecipazione delle classi quarte e quinte degli indirizzi “Socio-sanitario” e “Chimico-Biologico”.

Un’introduzione del presidente regionale dell’UICI Calabria e IAPB Onlus Pietro Testa, una “lectio” dello specialista in oculistica Luigi Formoso e poi tante domande da parte dei ragazzi rimasti particolarmente colpito dalla subdola azione del glaucoma, patologia che causa un aumento della pressione oculare e danneggia il nervo ottico provocando danni permanenti. 

Lo spettro della cecità ha fatto scaturire negli alunni e nei docenti una curiosità propositiva che ha contribuito ad esaltare quelli che sono i benefici della prevenzione con visite oculistiche periodiche fin dalla nascita.

Una malattia subdola

“Il glaucoma è una malattia subdola che non da alcun tipo di segnale e che di solito quando viene diagnosticata è già tutto compromesso” dice il dottor Luigi Formoso che ha spiegato nei minimi dettagli quello che avviene all’interno dell’occhio. “Ecco perché è importante una prevenzione costante durante l’arco di tutta la vita perché salvaguardare la vista è determinante se si vuole vivere una vita piena di colori ed emozioni”.

Chi spinge per una prevenzione primaria è da sempre l’UICI regionale con il presidente Pietro Testa sempre pronto a raccontare la storia di una persona diventata non vedente per evitare che ad altri possa capitare la stessa cosa. “Noi vogliamo portare soprattutto nelle scuole il messaggio che la prevenzione è la cosa più importante per evitare di imbattersi in patologie come il glaucoma. Devo dire che negli ultimi anni la sensibilità verso questi temi è cresciuta tantissimo e per noi rappresenta un viatico importante”.

Una battaglia di civiltà

Soddisfazione è stata espressa anche dal padrone di casa, il dirigente Damiano De Paola, che oltre a mettere a disposizione l’auditorium del ‘Nitti’ ha voluto sposare totalmente i temi della ‘Settimana mondiale del glaucoma’. “Come scuola e come corpo docente siamo molto sensibili a queste tematiche. Anche grazie ai fondi del PNRR stiamo cercando di affrontare diverse tematiche e la lotta contro il glaucoma rappresenta una vera e propria battaglia di civiltà perché far capire l’importanza della prevenzione è determinante per evitare problemi futuri”.  

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Nel corso dell'incontro sarà presentato il dossier elaborato dai circoli locali di Legambiente basato sulla campagna di monitoraggio effettuata su alcune aste fluviali
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved