l'analisi

I risultati delle Europee e l’effetto Mancuso, Catanzaro si riscopre città-feudo della Lega

Il voto in città: il presidente del Consiglio regionale fa incetta di voti e batte anche Giorgia Meloni. Sul podio il Pd e Jasmine Cristallo
mancuso violenza sulle donne

La Lega conquista Catanzaro battendo al fotofinish Fratelli d’Italia. Il presidente del Consiglio regionale della Calabria Filippo Mancuso batte persino Giorgia Meloni: 4386 i voti totalizzati dal leghista, 2725 quelli della premier. Più che un feudo del Carroccio, la città capoluogo di Regione si conferma il regno di Mancuso che raccoglie 12 degli oltre 20mila voti collezionati nel collegio meridionale tra Catanzaro e provincia. Un dato su tutti: la Lega in città prende 5041 voti e 4386 sono di Filippo Mancuso che prende dieci volte di più rispetto al generale Vannacci, fermo a quota 418. Quinta la cosentina Simona Loizzo che non va oltre le 204 preferenze.

Forza Italia arranca

Forza Italia arranca

In città Fratelli d’Italia è invece il secondo partito con il 18,16% che in termini assoluti significa 4.929 voti. Giorgia Meloni precede il calabrese Denis Nesci (l’unico a superare la barriera delle mille preferenze insieme alla premier) Alberico Gambino e Luciana De Francesco. Fuori dal podio e ancora sottotono l’altro partito di centrodestra, Forza Italia, che ha Catanzaro straperde la sfida a distanza con la Lega. Gli azzurri, per l’occasione schierati insieme a Noi Moderati, si fermano al 12,77% con Giusi Princi che raccoglie comunque 2379 voti precedendo nell’ordine Fulvio Martusciello, Riccardo Rosa e Antonio Tajani.

Il Pd sul podio con l’ex sardina Cristallo

A Catanzaro vanno decisamente meglio il Movimento Cinquestelle e soprattutto il Partito democratico. Jasmine Cristallo è premiata dalla sua città con un consenso di quasi duemila voti che sono il frutto della compattezza dem e del ritrovato feeling con l’asse Celia-Iemma. Così l’ex sardina, che in tutto il collegio del Sud raccoglie oltre 33mila preferenze, a Catanzaro finisce davanti a Lucia Annunziata, Antonio Decaro e Alessandro Ruotolo stravincendo il duello con Luigi Tassone. Il Pd sale al 17,33% con 4703 voti, appena dietro a Fratelli d’Italia. Pasquale Tridico trascina invece il Movimento Cinquestelle al 14,53%, davanti a Forza Italia e appena dietro al Pd. In linea con la media nazionale Alleanza Verdi e Sinistra. Anche Catanzaro premia Mimmo Lucano (1155 preferenze). Flop di Azione con De Nisi che salva la faccia con 562 voti (preceduto Pittella, Calenda e Bonetti) e di Stati Uniti d’Europa con Filomena Greco (preferita da 425 elettori) davanti a Matteo Renzi e al socialista Vincenzo Maraio. Ai piedi del podio la coordinatrice regionale di Italia Viva Nunzia Paese. (mi.fa.)

Europee, i risultati nella città di Catanzaro (CLICCA QUI)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
Il gup nelle motivazioni della sentenza: "era a conoscenza dei rapporti tra 'ndrangheta e servizi segreti"
I genitori hanno scoperto casualmente un anno fa della malattia del figlio, dopo una serie di accertamenti
"Il mio ginecologo mi ricorda che devo controllare una cisti ovarica. Da lì parte uno tsunami. Risonanza, ricovero, operazione. Ciao ovaie"
Prende il posto di Bruno Trocini. Da giocatore ha indossato la maglia amaranto tra il 1988 e il 1990 ai tempi di Nevio Scala
I tempi? Appena la vice presidente Princi sarà proclamata in Europarlamento. Il governatore conferma: "Ho intenzione di alleggerirmi di alcune competenze"
Accolto l'appello della difesa. Nessuna pericolosità sociale: "non esistono elementi da cui desumere l'appartenenza alla 'ndrangheta"
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved