Ictus, saper riconoscere i sintomi. Congresso nazionale in Calabria

La parola, la motricità laterale del corpo e la mobilità della faccia sono anomalie che ogni familiare può cogliere e trasportare il paziente in ospedale

Decine di relazioni finalmente in presenza, dibattiti nelle due sale e persino interventi in video conferenza da Paesi europei ed intercontinentali: la seconda giornata del Congresso nazionale SISS sull’Ictus e le Stroke Unit svolto in Calabria ha tenuto ritmi ed attenzione molto alti.

La Società italiana per lo Studio dello Stroke si è riunita a Gizzeria Lido (Catanzaro) dove sono arrivati quasi tutti i neurologi direttori dei diversi centri ospedalieri d’Italia. L’organizzazione calabrese è stata curata dal direttore dello Stroke Unit del “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro dott. Domenico Bosco e dal suo collega dott. Rosario Iannacchero, che sarà il presidente SISS nel biennio 2023-2024. Il dott. Vincenzo Andreone, direttore dello Stroke Unit al “Cardarelli” Napoli, ha detto che “occorre considerare l’ictus una malattia trattabile, grazie all’intervento precoce. Il Sud Italia sta nettamente migliorando i propri standard di approccio.”

Sintomi cui prestare attenzione

Il dott. Luigi Sicurella, direttore S.U. al “Garibaldi” di Catania ha ricordato che “gli americani con il loro ‘Cincinnati stroke scale’ ci indicano quali sono i sintomi cui prestare subito attenzione: la parola, la motricità laterale del corpo e la mobilità della faccia. Sono anomalie ogni familiare – anche un bambino – sa cogliere subito in modo da poter condurre il paziente da soccorrere in ospedale”. Per il dott. Fabio Bandini, direttore dello Stroke al “S. Paolo” di Savona “ci sono ancora discrepanze tra offerta sanitaria di nord e sud ma si stanno attenuando, anche tra i gradienti est-ovest del Paese. Aspettiamo comunque miglioramenti nelle cure dell’emorragia cerebrale ove siamo in ritardo”. Il dott. Rosario Iannacchero, neo presidente SISS, ha battuto molto sulla capacità interdisciplinare di affrontare l’ictus “non solo dal punto di vista farmacologico ed endovascolare, ma riguarda anche quello socio-assistenziale, i supporti informatici e la fase nutrizionale. La Calabria vanta la costituzione di una delle prime Stroke Unit grazie al dott. Domenico Consoli di Vibo Valentia ed ora può contare anche a Catanzaro sull’ importante equipe regionale della S.U. guidata dal dott. Domenico Bosco”.

Alcune sessioni di lavoro hanno inoltre concesso ai congressisti di ascoltare e relazionarsi con colleghi che operano in sedi lontane come il dot. George Ntaios, presidente dell’HSO (Hellenic Stroke Organization), collegato da Larissa, in Grecia; e soprattutto il medico italiano Italo Linfante, direttore della Neuroradiologia interventistica all’Istituto di neuroscienze di Miami (USA). Molto apprezzato anche l’intervento nel simposio satellite serale di Riccardo Cotarella, presidente mondiale degli enologi, che ha messo in guardia da quanti tentano di demonizzare il consumo del vino e del prof. Gianluigi Lenzi, emerito di neurologia e noto estimatore vinicolo.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il membro Udc chiede la restituzione del medaglione sacro sottratto dalla chiesa di Bovalino. “Ogni reato deve essere considerato grave”
Il governatore ha partecipato alla Conferenza dei delegati calabresi al congresso del partito svoltasi a Lamezia Terme
L'iniziativa è partita dalla Casa del Popolo Thomas Sankara e ha visto l'adesione di diverse realtà e associazioni cittadine
La struttura, funzionante da 30 anni, custodisce 90 mila volumi e gestisce oltre 2 milioni di schede bibliografiche on line
Già in passato si erano verificati episodi simili ai danni dell’imprenditrice. Coldiretti Calabria: "Un vile atto e un gesto inqualificabile" 
Per l’8 Marzo la città ospita il cartellone "Il senso delle donne”, sostenuto dal Comune in collaborazione con le associazioni del territorio
Il gruppo provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica si è riunito con la presenza della sottosegretaria all’Interno Wanda Ferro, tra altri
Le segreterie nazionali: “Riduzione preoccupante delle attività. La situazione sta degenerando in tutti i territori interessati, inclusa la Calabria”
Il caso
Dopo la vergognosa guerriglia post-derby le due Questure facciano subito luce su quanto accaduto. Ancora si attendono i Daspo dell’andata
A Lamezia Terme, il segretario generale del sindacato ha partecipato insieme a Roberto Occhiuto a un'iniziativa sullo sviluppo del Mezzogiorno
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved