Il borgo “spirituale” di Paravati, luogo di fede e preghiera nel nome di Mamma Natuzza (FOTO-VIDEO)

Le “tracce” lasciate dalla Mistica durante la sua esistenza nei luoghi dove ha vissuto i momenti più importanti della sua vita

Martedì Santo. Si entra nel vivo della settimana di Passione di Cristo. Nella Paravati di Mamma Natuzza, provincia di Vibo Valentia, è un via vai di pellegrini provenienti da ogni parte del mondo che chiedono il suo prezioso conforto. Il sostegno di una Santa sempre viva più nei luoghi dove ha vissuto insieme al marito, ai suoi figli e a tutta l’umanità sofferente che ogni giorno veniva a trovarla. Mamma Natuzza, a 15 anni dalla sua morte, è ancora una certezza, soprattutto nella Cittadella di Maria, nel suo primo “nido d’amore” dove visse felice i primi anni di matrimonio con il suo adorato marito Pasquale Nicolace, nella chiesa Santa Maria degli Angeli, dove andò sposa al suo compagno di vita, e nella casa dove visse per tantissimi anni insieme alla sua famiglia. Questi luoghi benedetti , che pomeriggio ho visitato con fede, trasmettono ancora una carica spirituale in grado di convertire anche i cuori più duri.

Da questi luoghi di preghiera arriva ancora forte il messaggio di Mamma Natuzza che, a braccia aperte, continua a ripetere: “Venite figli miei a pregare. Sono sempre qui ad aspettarvi. Dio e la Madre Celeste non devono rimanere mai soli”. Personalmente credo che Mamma Natuzza sia ancora tra noi. Con gli occhi della fede, se vogliamo, possiamo ancora incontrarla. In questi giorni di Passione, davanti alla sua abitazione si percepisce tutto lo strazio che viveva sulla sua carne viva. Per anni, a quel tempio di preghiera hanno bussato milioni di sofferenti piagati da una vita difficile e spesso senza speranza. Solo Mamma Natuzza riusciva a inculcare fiducia in coloro che l’avevano persa.

Sensazione di pace e serenità

Sui gradini posti all’ingresso dell’abitazione quante lacrime si sono posate. E quante ne ha dovuto asciugare la Mistica. Stesse sensazioni di pace e serenità si vivono nella Cittadella di Maria e nella chiesa di Santa Maria degli Angeli, dove le “tracce” spirituali lasciate dalla Mistica sono vive più che mai. Ultimo luogo da non perdere è quello della casa in cui Natuzza visse i suoi primi anni di matrimonio. In fondo, a via Natuzza Evolo, ti viene incontro un’abitazione “sdarrupata” ma carica di spiritualità. Tra le mura cadenti della casetta avvenivano le apparizioni della Madonna. Sostare in preghiera davanti alla sacralità di questo luogo è una liberazione. Mercoledì Santo, alle ore 16, in diretta streaming con Vincenzo Varone (uno dei biografi più importanti di Mamma Natuzza) ripasseremo con fede tutta la vita della Messaggera di Dio .

Foto 1: La casa dove visse Mamma Natuzza e ricevette milioni di persone
Foto 2: Il campanello consumato dalle mani di coloro che andavano a trovarla
Foto 3: La chiesa dove si sposò

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
Un evento che ha riunito i congregari presenti, finalizzato all’approvazione dei documenti contabili dell'associazione
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved