Il calabrese Pierpaolo Bruni è il nuovo procuratore della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere

La nomina è arrivata dal Consiglio superiore della magistratura al termine della seduta di questa mattina a palazzo dei Marescialli
pierpaolo bruni

Il magistrato crotonese Pierpaolo Bruni è il nuovo procuratore della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere (Caserta). Lo ha nominato il plenum del Consiglio superiore della magistratura al termine della seduta di questa mattina a palazzo dei Marescialli, accogliendo, di fatto, l’indicazione della quinta commissione del Csm, che aveva espresso quattro voti a favore di Bruni e due per l’altro candidato, Marco Del Gaudio, attuale sostituto procuratore della Direzione nazionale antimafia. Il plenum ha espresso 17 voti a favore di Bruni e 14 per Del Gaudio.

Pierpaolo Bruni, 55 anni, arriva alla Procura di Santa Maria Capua Vetere, nel Casertano, dopo sei anni passati alla guida della Procura della Repubblica di Paola, dov’era arrivato nel 2017, dopo aver coordinato importanti inchieste contro la corruzione nella pubblica amministrazione, in particolare nel settore della sanità, oltre che contro la criminalità organizzata.

Pierpaolo Bruni, 55 anni, arriva alla Procura di Santa Maria Capua Vetere, nel Casertano, dopo sei anni passati alla guida della Procura della Repubblica di Paola, dov’era arrivato nel 2017, dopo aver coordinato importanti inchieste contro la corruzione nella pubblica amministrazione, in particolare nel settore della sanità, oltre che contro la criminalità organizzata.

Il contrasto alla ‘ndrangheta

Un impegno, quello del contrasto alle cosche di ‘ndrangheta, che ha contraddistinto la sua azione di magistrato fin da quando ha indossato la toga, nel 1997, assegnato subito dopo alla procura della Repubblica di Crotone e applicato, l’anno successivo, alla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro. Da quell’ufficio, per oltre un decennio, Bruni ha coordinato importanti inchieste sulle cosche del Crotonese, cui ha inferto colpi durissimi, come quella denominata ‘Scacco Matto’ con la quale è stata fatta luce su una lunga serie di delitti e i boss condannati con sentenze che hanno retto fino alla Cassazione.

Molte delle sue inchieste hanno comportato il sequestro e la confisca di ingenti beni delle cosche come Tramontana, Heracles, Perseus, motivo per il quale è stato oggetto di diversi attentati e intimidazioni come peraltro confermato da vari collaboratori di giustizia. Nel 2010 Bruni è stato trasferito alla Procura della Repubblica di Catanzaro e applicato alla Dda del capoluogo con competenze sui territori di Cosenza e Vibo Valentia

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Unico evento pubblico di Carnevale a Catanzaro, era inizialmente previsto per l'11 febbraio ma è stato rinviato a causa del cattivo tempo
La delegazione dei manifestanti ha portato al Vaticano la mucca Ercolina e un trattore da dare in dono al Pontefice
I vigili del fuoco sono al lavoro ininterrottamente. Annunziato lo sciopero nazionale di due ore indetto da Cgil e Uil per le morti sul lavoro
I malviventi hanno messo fuori uso le telecamere per rubare il patrimonio pubblico, provocando un danno di 80 mila euro
L'azzurro ha battuto in finale Alex De Minaur. Sarà il primo italiano a spingersi così in alto da quando esiste il ranking computerizzato nel tennis maschile
La presenza dell'arcivescovo al convegno "No all’autonomia differenziata, Si all’Italia unita dei Comuni” non è piaciuto al partito di Salvini
Il volontario 41enne regala sorrisi ai piccoli pazienti oncologici. Ha ricevuto la benedizione del Pontefice per lettera, ma lo vuole vedere di persona
“E se neanche gli arredi sono dignitosi, immaginiamo cosa accade nei settori più importanti!”, sostiene il consigliere regionale
Geograficamente la quantità di sanzioni si concentra di più a Nord, dove si paga l'84,3% dei verbali; solo il 15,7% è fra Sud e Isole
Il Tribunale del Riesame di Reggio Calabria ha accolto la tesi della difesa. La casa di cura era stata accusata per smaltimento illecito di rifiuti sanitari pericolosi
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved