Calabria7

Il candidato sindaco Limardo: ripartire da Vibo Marina, Porto Salvo e Bivona

«Stiamo costruendo un progetto serio per Vibo Marina, Porto Salvo e Bivona. È da qui, infatti, che intendiamo ripartire: dalle Marinate. Dobbiamo rendere il territorio costiero della città il luogo dell’accoglienza turistica e creare percorsi di rigenerazione urbana». E’ quanto ha detto il candidato sindaco Maria Limardo, intervenendo nel corso dell’incontro con i cittadini promosso dal movimento “Forza Vv Porto Santavenere”.

All’evento, moderato da Michele Zaccaria e tenutosi a Vibo Marina nella sede del movimento, hanno preso parte fra gli altri anche Lorenzo Lombardo e Laura Bellezza. «Per avviare una nuova fase di sviluppo del territorio – ha continuato il candidato sindaco –, c’è la necessità di cambiare rotta. Vibo si deve riappropriare del suo ruolo di capoluogo e la politica in tal senso deve fare la sua parte. Bisogna ritrovare quel sentimento di appartenenza ad un territorio forte, per sentirsi di nuovo parte di una comunità. Occorre diffondere nuovi modelli culturali, partendo dalla promozione della cultura del rispetto del turista. È necessario costruire le condizioni per un tessuto economico e sociale che accolga, turisti, giovani e imprenditori. E per farlo dobbiamo cominciare col far funzionare l’esistente». Un «progetto di rinnovamento», il cui obiettivo è favorire il decollo del territorio costiero. «Vibo Marina – ha spiegato ancora – è la naturale porta di ingresso verso la Costa degli dei. Si avverte l’esigenza di valorizzare appieno le potenzialità del Porto, incoraggiare la vocazione turistica della frazione e favorire processi di rigenerazione urbana». Un disegno, si è detto, da osservare avendo una visione globale. «Mi è stato affidato il compito – ha concluso Limardo – di guidare la coalizione e speriamo la città verso nuovi percorsi e nuove mete».

redazione Calabria 7 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Tribunale Vibo Valentia, nominato il nuovo presidente

Andrea Marino

Cosenza, sindaco Occhiuto assegna i settori ai sei nuovi dirigenti

Matteo Brancati

Ritardo ambulanza nel Vibonese, Mingrone: “Non accada mai più”

Mirko
Click to Hide Advanced Floating Content