Calabria7

Il catanzarese Luca Ursano sempre più re della Referee Run

Luca Ursano, sempre più re della Referee Run. Il campione in carica catanzarese della competizione – trionfatore della 3. edizione 2017/2018 – vuole ripetersi anche nella rassegna successiva, in corso fino a giugno prossimo, dopo l’affermazione nella tappa di Salerno, disputatasi domenica scorsa nel capoluogo di provincia campano.

Il giovane e promettente fischietto – associato della sezione Aia dei Tre Colli, presieduta da Franco Falvo – è infatti tornato a classificarsi primo, precedendo due colleghi di origine straniera, nella ‘sottocategoria’ della manifestazione podistica Fidal ‘Salerno Corre’, risultando pure decimo nella graduatoria generale relativa a tutti i corridori partecipanti. La Referee Run, riservata agli arbitri che operano nell’ambito della Federcalcio, è legata anche all’Ail (Associazione italiana contro le leucemie, i linfomi e mielomi, Ail Onlus) e rappresenta una sorta di campionato di atletica leggera per i direttori di gara dell’Aia-Figc. A premiare Ursano è stato un dirigente del calibro del numero due dell’Associazione Arbitri – il vice di Marcello Nicchi, ex assistente internazionale top class Narciso Pisacreta – ‘salernitano purosangue’.

La comitiva dei fischietti di Catanzaro con in testa lo stesso talentuoso Ursano, ma capitanata dal citato Falvo, era pure composta da suo figlio Giuseppe e da addirittura altri cinque tesserati: Errico Gaglianese, Francesco Lodari, Italo Quattromani, Giovanni Renda e Francesco Zangara. Una folta pattuglia, dunque, che ha preso parte a una delle gare, la penultima della rassegna, seguita a quella inaugurale di Verona di metà dicembre scorso; alla seconda di Roma di fine anno; alla terza di Bergamo di inizio febbraio e precedente alla corsa conclusiva in programma a Porto San Giorgio nella Marche in cui l’alfiere dell’Aia del capoluogo calabro potrebbe bissare il grande successo conseguito appena una manciata di mesi prima. Fra i presenti, in rappresentanza della Calabria, i membri del comitato nazionale dell’Aia Stefano Archinà e del Settore Tecnico Francesco Milardi. (D.C.)

Articoli Correlati

Grande successo per l’XI edizione del Premio Internazionale Liber@mente

Carmen Mirarchi

Catanzaro, tutto pronto per l’iniziativa nella pineta di Giovino

Matteo Brancati

Mirarchi: “Piena condivisione al Piano del Colore di Catanzaro”

Mirko