Serie B

Il Catanzaro non muore mai, da 0-2 a 2-2 contro la Cremonese: altra splendida rimonta e tutto rinviato a sabato

La squadra di Vivarini a un passo dal clamoroso sorpasso nel finale con Donnarumma che colpisce il palo. Si deciderà tutto sabato allo Zini

Ancora una rimonta. Sotto di due gol, il Catanzaro rischia il kappaò ma agguanta il pari e sfiora un altro clamoroso successo al fotofinish. Al Ceravolo la gara d’andata dei playoff contro la Cremonese finisce due a due e tutto di deciderà sabato 25 maggio allo stadio Zini nel ritorno della doppia sfida che resta apertissima anche se la squadra di Strappa avrà dalla sua parte il doppio risultato grazie al miglior piazzamento nella regular season.

Ritmi come al solito altissimi con gli ospiti che passano al quarto d’ora sugli sviluppi di un corner, Vazquez colpisce la traversa con un sinistro a giro, deviato da Scognamillo ma il pallone finisce a Tsadjout, che appoggia in rete da due passi. La reazione del Catanzaro è immediata ed il più ispirato Vandeputte che punta a riscattare la prestazione incolore fornita contro il Brescia. Il belga pesca Iemmello al tramonto del primo tempo ma il colpo di testa del capitano viene murato dalla difesa della Cremonese.

Ritmi come al solito altissimi con gli ospiti che passano al quarto d’ora sugli sviluppi di un corner, Vazquez colpisce la traversa con un sinistro a giro, deviato da Scognamillo ma il pallone finisce a Tsadjout, che appoggia in rete da due passi. La reazione del Catanzaro è immediata ed il più ispirato Vandeputte che punta a riscattare la prestazione incolore fornita contro il Brescia. Il belga pesca Iemmello al tramonto del primo tempo ma il colpo di testa del capitano viene murato dalla difesa della Cremonese.

La doccia è doppiamente fredda in avvio di ripresa con i grigiorossi che raddoppiano al primo affondo con Ciofani. E’ il 50′ e la splendida torsione dell’attaccante sul cross di Zanimacchia vale lo 0-2. Sembra finita ma il Catanzaro non muore mai e accorcia le distanze pochi secondi dopo con il capolavoro di Biasci, che sfrutta l’assist di Sounas per piazzare il destro a giro all’incrocio. I cambi movimentano la gara e con uno di questi Vivarini pesca il jolly. L’uomo decisivo è ancora Brignola, che tre giorni dopo la rete contro il Brescia riporta tutto in equilibrio al 68’: Oliveri crossa in mezzo, Iemmello tocca con il destro e l’attaccante appoggia in rete un pareggio facile facile. La squadra di Vivarini ha più benzina nel finale e per poco non pesca dalla panchina anche il match-point. Ci va ancora vicinissimo Donnarumma, l’eroe della vittoriosa partita contro il Brescia. Saro è prodigioso è dice no al sorpasso. L’attaccante, entrato pochi minuti prima al posto di Biasci, centra il palo nell’azione successiva. Finisce due a due e per stabilire chi tra Cremonese e Catanzaro andrà in finale bisognerà attendere la gara di ritorno di sabato sera.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved