Calabria7

Il Centro calabrese di solidarietà potrà continuare a svolgere attività

Il Centro Calabrese di Solidarietà potrà continuare a svolgere le sue attività. Grazie alla sinergia fra il dipartimento regionale di Tutela della Salute e l’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro è stato approntato lo strumento attraverso cui la struttura potrà vedersi riconosciuta le spettanze arretrate.

L’erogazione straordinaria di cassa sulla premialità 2015 e sul ripiano perdite del 2017 permetterà all’Asp di Catanzaro di adottare, quota parte, i mandati di pagamento in favore dell’istituto.

Il Centro Calabrese di Solidarietà otterrà, grazie a questa misura indicata dal dipartimento regionale di Tutela della Salute, le mensilità arretrate di giugno, luglio e agosto.

Nel prosieguo si andrà verso la progressiva regolarizzazione dei pagamenti (che nella Sanità sono a 60 giorni dalla fatturazione). Il clima collaborativo instaurato fra i soggetti istituzionali coinvolti e il presidente dell’associazione, la dottoressa Isolina Mantelli, che gestisce il Centro, ha favorito il raggiungimento del risultato più importante: quello che i delicati pazienti della struttura possano continuare a ricevere i servizi della stessa.

La vicenda è stata attenzionata dal presidente della Giunta Mario Oliverio che ha dato mandato al direttore generale del dipartimento di Tutela della Salute, Antonio Belcastro, di affrontare la criticità con tempestività e risolutezza. Nonostante le difficoltà, la Sanità calabrese, in tutte le sue diverse articolazioni, quando rema nella stessa direzione dimostra di poter superare gli ostacoli e i problemi.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Istat, il 29% degli italiani non si fida di acqua rubinetto

Matteo Brancati

Catanzaro-V. Francavilla 2-3, pagelle e sintesi commentata [VIDEO]

nico de luca

Trovato a terra in via Carlo V a Catanzaro, ferito Maestro Saverio detto u’ Ciaciu

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content