Calabria7

Il Consiglio dei Ministri proroga di 6 mesi lo scioglimento dell’Asp di Catanzaro

scioglimento Asp Catanzaro

Il Consiglio dei Ministri, riunitosi nella tarda serata di ieri 13 gennaio, su proposta del Ministro dell’interno Luciana Lamorgese, “non essendo ancora completata l’azione di recupero e risanamento dell’azienda” – si legge nel comunicato diramato dal Cdm, ha deliberato la proroga dello scioglimento dell’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro per un periodo di sei mesi.

Da marzo dello scorso anno, l’Asp è retta da una terna commissariale attualmente formata dal già prefetto del capoluogo, Luisa Latella, Carmelo Musolino e Salvatore Gullì, insediatisi dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose avvenuto nel settembre 2019 a seguito dell’inchiesta “Quinta Bolgia”, condotta dalla Dda di Catanzaro, che ha svelato le ingerenze della ‘ndrangheta in alcuni servizi sanitari.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Regionali, Princi (Cdl): “Sogno regione da cui non si debba fuggire”

Matteo Brancati

Comune Catanzaro, le decisioni della Giunta

Mirko

Colpo al clan Mancuso, Morra: “‘Ndrangheta si può sconfiggere”

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content