Calabria7

Il Covid miete un’altra vittima: morto il giornalista calabrese Luigi Ioele

Un altro giornalista vittima del Covid-19. E’ il calabrese Luigi Ioele, prestigiosa firma del Corriere dello Sport. Aveva 80 anni e da tre settimane era ricoverato al Policlinico Umberto I di Roma dopo aver contratto la il coronavirus. Negli ultimi due giorni le sue condizioni di salute si sono aggravate fino alla morte.

Il profilo

Nato a Crotone l’8 febbraio 1940, era giornalista professionista iscritto all’Ordine del Lazio dal 25 febbraio 1974. Nella città calabrese aveva studiato prima di dedicarsi completamente al giornalismo, la sua vera passione, che lo spinse ad abbandonare, solo dopo due anni, la Facoltà universitaria di Giurisprudenza alla quale si era iscritto. Aveva iniziato come collaboratore di periodici locali, quindi del quotidiano Il Tempo, per poi diventare, nel 1960, corrispondente del Corriere dello Sport. Una breve parentesi alla redazione della Gazzetta del Mezzogiorno è stata la chiave di volta della sua vita. A Bari aveva, infatti, conosciuto Mario Gismondi che, nominato direttore del Corriere dello Sport il 1° maggio 1972, lo volle al suo fianco a Roma. Nel quotidiano sportivo della Capitale ha lavorato per quasi 33 anni, quale inviato e responsabile delle pagine della serie C di calcio, fino al giorno della pensione, il 1 marzo 2005.

Foto: giornalistitalia.it

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

“A microfono aperto…”, oggi la puntata sul calcio con Jano La Ferla

Danilo Colacino

Farmabusiness, Morra: “I calabresi hanno votato la Santelli. Ora meritano questo”

Damiana Riverso

Morte Toffa: il ricordo del Comitato ‘Gruppo Crotone ci mette la faccia’

nico de luca
Click to Hide Advanced Floating Content