Calabria7

Il Crotone fatica ma espugna Cerignola e resta a -6 dal Catanzaro

Il Crotone fatica ma riesce a espugnare il “Monterisi” di Cerignola, restando così a -6 dal Catanzaro capolista (LEGGI QUI). 0-1 il risultato finale di un match complessivamente equilibrato, deciso da un autentico gioiello di Awua dal limite dell’area. Il primo tempo inizia a ritmi bassi, ma col trascorrere dei minuti acquista intensità e il Crotone sfiora il gol prima con Papini (provvidenziale l’intervento di Tascone) e poi con un colpo di testa di Kargbo che chiama Saracco alla reazione felina. Nel finale brivido Cerignola con una botta di Russo che impegna Dini. 

La ripresa inizia sulla falsariga di quanto visto nella prima frazione, con il Crotone che cerca di dettare i ritmi del gioco con un’impostazione arretrata e il match vive a ritmi bassi. L’Audace cresce con il passare dei minuti e al 65’ Mogos è costretto a salvare su un traversone insidioso di Russo, mentre un minuto dopo Tassone colpisce il pallone di testa mandando alto da buona posizione. Al 72’ l’episodio decisivo del match: Awua si coordina dal limite e sfodera una conclusione strepitosa che colpisce il palo interno per poi insaccarsi. Nel finale gli Squali sono costretti a difendersi di fronte alle iniziative dei pugliesi, che vanno vicinissimi al pari prima con Achik e poi con D’Ausilio. Il match termina col brivido creato dall’Audace, che al 93’ sfiora il pari con una conclusione di Ruggiero che chiama Dini all’intervento. (an.bat.)

© Riproduzione riservata.
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content