Calabria7

Il giudice Petrini querela Mantella: “Non ho mai fatto parte di una loggia massonica deviata”

petrini

“Mantella ha proferito circostanze assolutamente false e gratuitamente diffamatorie, atte a integrare una chiara violazione del decoro, dell’immagine e dell’onore del sottoscritto. Le sue dichiarazioni sono tanto inesatte quanto calunniose, siccome oggettivamente lesive dei diritti della persona del sottoscritto e cariche di offensività nei suoi confronti. Si segnala incidentalmente che egli non è di origini bolognesi, e il soprannome di “porco” assegnatogli dal collaboratore è tanto volgare quanto  irriguardoso. Per tali motivi, lo scrivente propone denuncia e querela affinché si proceda penalmente in ordine ai fatti siccome commessi ai suoi danni dal predetto Mantella Andrea, e formula espressa istanza di punizione nei suoi confronti, per tutti i reati che codesta A.G. riterrà d i ravvisare, con riserva di costituirsi parte civile e instaurando processo penale”. Lo scrive il giudice Marco Petrini , il quale attraverso i suoi legale ha deciso di denunciare il collaboratore di giustizia Andrea Mantella, per le dichiarazioni rilasciate nei verbali del maxi processo Rinascita Scott. Petrini è stato condannato a 4 anni e 4 mesi di reclusione nell’ambito dell’indagine “Genesi”  con l’accusa di corruzione.

“Si tratta di affermazioni palesemente non corrispondenti a verità e gravemente offensive della persona del sottoscritto. Egli – scrivono i legali di Pretini, Francesco Calderaro e Agostino De Caro – non ha mai fatto parte di alcuna loggia massonica, deviata o meno che fosse, né di alcuna congrega. Gli avvocati menzionati dal Mantella non hanno mai costituito alcun canale privilegiato tramite il quale accettare soldi cash, auto a noleggio, soggiorni turistici, orologi e piaceri sessuali in genere . Dunque, le menzogne riferite agli inquirenti dal collaboratore di giustizia in ordine alla persona dello scrivente, e la connessa lesione dei suoi diritti si stagliano con nettezza, e sono idonee a cristallizzare all’istante una o più ipotesi di reato ai suoi danni”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Auto in transito prende fuoco a Catanzaro

manfredi

Ai domiciliari per associazione mafiosa, incontra affiliati: arrestato

Mirko

Coronavirus, due decessi al Gom di Reggio Calabria

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content