Calabria7

Il Kaulonia Tarantella Festival incontra il Roccella Jazz

Dopo lo straordinario successo della notte prima di (San) Lorenzo con i La Rua e i Kalàscima, il Kaulonia Tarantella Festival incontra il Roccella Jazz “Rumori Mediterranei” sul tema “Blue Greco”. Un concerto ethno-jazz completamente originale, frutto di una cooproduzione fortemente voluta dagli organizzatori dei due Festival, che suggella l’incontro di due delle più importanti manifestazioni della scena musicale e culturale calabrese. La serata vedrà la partecipazione di Mimmo Epifani e Josè Barros, in un incrocio di corde e di repertori tra Calabria Jonica, Salento e Portogallo. Regioni lambite dal mare e naturalmente aperte, per esso, agli scambi culturali.

Considerato dalla critica uno tra i migliori musicisti e conoscitori di musica etnica a livello internazionale, Epifani è anche noto per le innovazioni tecniche di improvvisazione applicate al suo strumento, il mandolino. La sua musicalità istintiva e profonda lo spinge a ricercare continuamente territori nuovi e sonorità moderne che lo rendono un artista internazionale con una forte tendenza all’esplorazione di culture nuove.

A Mimmo Epifani e a Carlo Frascà è stata affidata, da entrambi i Festival cooproduttori del progetto, la direzione musicale di questo incontro alla ricerca di un filo conduttore comune tra due forme musicali apparentemente distanti, ma in realtà connotate dalla stessa radice, quella popolare delle “worksongs” afroamericane da un lato, e quella dei canti delle comunità rurali del Sud Italia e d’Europa dall’altro.

A dare forza a questo progetto esecutori d’eccezione: l’ospite della serata Josè Barros musicista tra i più affermati del panorama popolare portoghese, Michele Ascolese chitarrista, ex di De André, tra i più eclettici e creativi della scena musicale italiana; Giuseppe Grasso, ricercato suonatore di mandoloncello; Thomas Umbaca giovanissimo e brillante pianista di origini cauloniesi; Raul Catalano batterista di origini reggine votato al jazz d’avanguardia.

Il Ktf è l’evento di riferimento legato alla musica popolare calabrese e alla world music mediterranea. La storica kermesse vuole costruire un ponte tra la tarantella nella sua veste tradizionale e la musica etnica dei giorni nostri, fatta di incontri tra il “nuovo” e il “vecchio”, tra “noi” e l’”altro”.

Da sabato 17 agosto la carovana si sposterà nel centro storico per una full immersion di quattro serate tra musica e cultura con grandi nomi e tante sorprese. Per preparare appassionati e turisti al grande evento del borgo, sono previste anche lezioni di tarantella a cura di Vanessa Macagnino e Mattia Tassone. L’appuntamento è al teatro al mare dal 13 al 15 agosto dalle ore 18:30.

Redazione Calabria 7

Articoli Correlati

Reggio, presentato libro “Le idee estetiche di Pietro Ardito”

Matteo Brancati

Nasconde droga in auto, un arresto a Gioia Tauro

Matteo Brancati

Reggio, firmato protocollo d’intesa tra Coldiretti e Assopanificatori-Confesercenti

Matteo Brancati