Calabria7

Il ministro dell’Economia Giorgetti: “A marzo nuove misure contro il caro-energia”

caro energia,

L’impennata del costo dell’energia mette a rischio la sopravvivenza delle nostre imprese, non solo nelle industrie a elevata intensità energetica, ma anche nei servizi e nell’agricoltura. Le famiglie sono duramente colpite dal forte rialzo dell’inflazione mentre le retribuzioni crescono a un ritmo moderato. L’impatto sui bilanci familiari, prima di considerare le misure di sostegno adottate dal Governo, è particolarmente grave per le fasce della popolazione con redditi più bassi”. Lo ha detto il ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, nel corso dell’audizione sulla manovra nelle commissioni Bilancio congiunte di Camera e Senato.

Gas in aumento

In aumento, per l’appunto, la bolletta gas per le famiglie ancora in tutela. Dopo il calo del mese di ottobre (-12,9%), in base all’andamento del mercato all’ingrosso italiano per la famiglia tipo in tutela per i consumi del mese di novembre si registra una crescita del 13,7% rispetto al mese scorso. Lo comunica l’Arera, sottolineando che per il mese di novembre il prezzo della materia prima gas (CmeMm), per i clienti con contratti in condizioni di tutela, è fissato in 91,2 euro/MWh, pari alla media dei prezzi rilevati quotidianamente durante tutto il mese appena trascorso. In termini di effetti finali, la spesa gas per la famiglia tipo nell’anno (compreso tra il 1 dicembre 2021 e il 30 novembre 2022) è di circa 1.740 euro, in aumento del 63,7% rispetto ai 12 mesi precedenti (1 dicembre 2020 – 30 novembre 2021).

© Riproduzione riservata.
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content