Calabria7

Il “mitico Blasco” omaggia Catanzaro

(D.C.) – Catanzaro nella storia, almeno in quella della musica. E anche il mitico Blasco, al secolo Vasco Rossi, ha reso omaggio all’evento e alla città in una delle sue pagine social ufficiali. La ‘vicenda’ è arcinota. Sì consumò, per così dire, un sabato sera di fine settembre di 15 anni fa. È infatti il giorno 25 di un mese simbolico per tanti motivi, le vacanze estive sono da poco terminate e Giove Pluvio lo sottolinea con un ‘temporalone’ di inizio autunno di quelli memorabili.

Ma il capoluogo della Calabria brulica di gente e un suo luogo, la zona di Germaneto, dall’alto pare un formicaio o un litorale cinese dei nostri tempi. Motivo? Lo abbiamo premesso: il re del rock di ‘casa nostra’ si esibisce gratuitamente in una sorta di woodstock italiana…post litteram. Ragion per cui i fan accorrono a frotte nel cuore della periferica Calabria, provenienti da tutto il Paese e forse anche dall’estero. Le stime parleranno di circa 450mila spettatori, assiepati su un gigantesco prato e una piccola collinetta.

Il sito che ha ospitato il megaconcerto è, come detto, Germaneto. Un’area direzionale, oggi, che a inizio anni Duemila non vantava però nessuna delle strutture chiave con sede lì adesso. Niente Umg, ancora ubicata nei vecchi locali di San Brunone di Colonia, Policlinico universitario, Cittadella regionale e altri uffici del genere. Poi, invece, tutto è cambiato.

Riproduzione vietata

 

 

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Salone Studente: dal 22 ottobre a Reggio

Matteo Brancati

Coronavirus, Ugl dona 1250 mascherine agli ospedali di Cosenza

Andrea Marino

Tirocini Miur-Mibact in Calabria, si chiedono risposte su ripresa attività

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content