Calabria7

Il Monza espugna il Marulla e fa tremare il Cosenza: playout appesi a un filo 

cosenza monza

di Antonio Battaglia – Serviva un risultato utile per ripagare una tifoseria calorosa, per lanciare un segnale di forza al Pordenone, per allontanare lo spettro della retrocessione. E invece il Cosenza rimedia un’altra batosta, l’ennesima tra le mura amiche, per opera di un Monza di gran lunga più valido. 0-3 il risultato finale di un match dalle due facce: equilibrato e senza emozioni nella prima frazione, con l’inerzia della contesa che si è poi spostata in favore dei brianzoli dopo la rete di Balotelli. Ora la disputa dei playout è realmente appesa a un filo: si deciderà tutto nella trasferta di Pordenone in programma lunedì prossimo. Il risultato a disposizione è solo uno: vittoria. In caso contrario sarà retrocessione in Serie C senza l’ausilio dei playout. 

Primo tempo

In avvio di match le squadre si fronteggiano in una fase di studio. Il primo squillo arriva al quarto minuto con uno scatto bruciante di Carretta sulla fascia destra e il successivo suggerimento in mezzo per Gliozzi che viene però ingabbiato dalla difesa avversaria non riuscendo a raggiungere il pallone. La reazione del Monza arriva sull’azione successiva con Sampirisi, che porta la palla sul sinistro e calcia verso la porta trovando l’intervento provvidenziale di Falcone. I ritmi sono abbastanza bassi e il Monza cerca di far girare il pallone nel tentativo di scardinare la difesa del Cosenza, che invece agisce prevalentemente in ripasrtenza. 

Al 15’ squillo biancorosso con una conclusione di Barberis potente ma centrale che viene intercettata facilmente da Falcone, mentre pochi minuti dopo è Gliozzi a provarci con un tiro senza velleità. Il Monza continua a manovrare il pallone nella metà campo avversaria, mentre il Cosenza prova a difendersi compatto. Al 24’ è Colpani a mettere i brividi alla retroguardia rossoblù con una frustata dal limite che obbliga Falcone all’intervento. La squadra di Occhiuzzi è sempre pericolosa in contropiede e alla mezzora Carretta si rende pericoloso con una incursione prima e conclusione poi che finisce fuori dallo specchio. Il tema tattico del match resta lo stesso fino al 45’, con i portieri praticamente inoperosi a fronte delle sterili iniziative delle due compagini.

Secondo tempo

In avvio di ripresa il Cosenza scende in campo con grande aggressività e dopo pochi minuti sfiora la rete con una conclusione di Sciaudone, su accelerazione di Carretta sul versante destro, che termina centrale. L’attaccante ex Cremonese si rivela una vera e propria spina nel fianco della difesa biancorossa e al 60’ impegna di Gregorio con una conclusione in diagonale dopo una bella iniziativa. Sull’azione successiva è ancora Carretta a rendersi pericoloso con una conclusione che chiama Priola all’intervento. La partita resta bloccata ma col passare dei minuti il Monza cresce e al 58’ Frattesi, dopo ben 50 metri di corsa, conclude dalla distanza mandando alto sopra la traversa. 

Brocchi prova a dare uno sprint ai suoi mandando in campo Diaw, D’Errico e Balotelli: al 23’ Frattesi si divora un gol con un bel colpo di testa su cross di D’Errico. I Lupi restano vivi e al 70’ Gliozzi e Crecco impensieriscono Di Gregorio con due colpi di testa. Il Monza dimostra di avere più voglia di vincere e al 73’ passa in vantaggio: gran palla di D’Errico per Frattesi, suggerimento per Balotelli che calcia verso la porta freddando Falcone. Occhiuzzi corre ai ripari mandando in campo Trotta e Tremolada, ma i successivi tentativi di Kone e Trotta si riducono in un nulla di fatto. Il Monza amministra tranquillamente e dimostra più cinismo, raddoppiando le marcature all’83’ con una grande iniziativa di D’Errico, che si beve la difesa avversaria e fredda Falcone. Al minuto 85 Di Gregorio compie un miracolo sul destro a colpo sicuro di Trotta e al minuto 88 il Monza cala il definitivo tris: assist di Balotelli per lo scatto in verticale di Diaw, che si aggiusta la sfera e fredda Falcone.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Serie B, il Giudice Sportivo punisce Zanellato. Multa per il Cosenza

Antonio Battaglia

Beach Soccer, Ecosistem Catanzaro perde semifinale scudetto

nico de luca

Lo Sporting Catanzaro Lido dedica vittoria a mister Iofalo (VIDEO)

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content