Il progetto del Ponte sullo Stretto senza prova sismica né prova del vento “per non perdere tempo”

A dirlo alla Camera in incontro con il ministro Salvini è stato il leader Avs Angelo Bonelli, sulla relazione tecnico scientifica sul Ponte
ponte sullo stretto

“Per il progetto del Ponte sullo Stretto di Messina non è stata fatta alcuna prova sismica, né quella per il vento”. A dirlo alla Camera durante il question time con il ministro dei Trasporti Salvini è il leader Avs Angelo Bonelli. “A pagina 47 della Relazione tecnico-scientifica sul Ponte c’è scritto che il Comitato scientifico dice che le prove del vento non sono state fatte. E il Consorzio Eurolink risponde che non sono state fatte per non perdere tempo. E a pagina 14 si dice che mancano le prove di zonizzazione microsismica. Volete costruire quest’opera nella zona più sismica d’Italia senza fare queste prove? Lei è spregiudicato”.

Ciucci: “Bonelli non cita la pagina con l’ok al Ponte”

Ciucci: “Bonelli non cita la pagina con l’ok al Ponte”

“Sentendo l’onorevole Bonelli, da parte mia, è tecnicamente sorprendente perché cita delle pagine di un documento, che noi abbiamo messo a disposizione, ma non cita la pagina fondamentale che è la pagina 45 in cui il Comitato Scientifico esprime all’unanimità un parere positivo sul progetto, ossia sulla relazione del progettista, che è l’aggiornamento del progetto previsto dal Dl 35”. Ha risposto l’amministratore delegato della società Stretto di Messina, Pietro Ciucci, in merito alle dichiarazioni di Bonelli. “Poi esprime alcune raccomandazioni e approfondimenti da fare nella fase di predisposizione del progetto esecutivo, come previsto dalla legge”, ha spiegato Ciucci. In particolare, “il quadro geo sismico tettonico dell’area dello Stretto, sarà aggiornato, in sede di progetto esecutivo, con gli studi e le ricerche effettuate negli ultimi 20 anni”.

Salvini: “Percorso che rispetta quanto previsto dalla legge”

“La società Stretto di Messina nei giorni scorsi ha consegnato ai presidenti delle due Camere la relazione di aggiornamento relativa al Ponte sullo Stretto e la relativa documentazione di corredo approvata dal cda della società”. Lo ha detto il vicepremier e ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Matteo Salvini, al question time alla Camera, sottolineando quindi che “tutti i parlamentari potranno liberamente addentrarsi in questa documentazione riga per riga“.

Nell’atto il “contraente generale rinuncia a ogni e qualsiasi pretesa in relazione all’esecuzione delle predette attività a titolo non oneroso“, ha detto ancora il ministro. Per quanto riguarda le penali, si tratta di “un tema da inquadrare nell’ambito dei rapporti tra concedente e concessionario“. Infine, “la rinuncia al contenzioso avverrà secondo i tempi previsti dal decreto legge ovvero all’esito dell’approvazione del progetto definitivo da parte del Cipess”. Per cui “siamo di fronte ad un percorso che si sta svolgendo nel rigoroso rispetto di quanto previsto dalla legge“, ha sottolineato Salvini.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Nel corso dell'incontro sarà presentato il dossier elaborato dai circoli locali di Legambiente basato sulla campagna di monitoraggio effettuata su alcune aste fluviali
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved