Calabria7

Il Rende esce dal “Viviani” con un punticino d’oro

di Antonio Battaglia – Il Rende è vivo. Invidiabile la prova di forza espressa dai biancorossi quest’oggi, duri a morire e quasi mai generosi di fronte ad una corazzata del girone meridionale.

Il punticino raccolto quest’oggi in pieno recupero, sul pericolosissimo terreno del “Viviani”, è poco importante ai fini della classifica ma essenziale per il morale dei Coscarella boys. Con questo atteggiamento, la salvezza diventa tutt’altro che utopica.

Andiamo alla cronaca. Inizio spumeggiante da parte del Rende, che dopo appena un minuto va in vantaggio: lancio da metà campo per Blaze, cross in mezzo all’indirizzo di Libertazzi che di piatto deposita sul secondo palo. Il Potenza non accusa il colpo e macina da subito gioco nella trequarti avversaria, fino al fortunoso gol del pari: minuto 9, punizione dal limite di Viteritti che si insacca con la grossa complicità di Borsellini.

I padroni di casa continuano a spingere con insistenza, ma il Rende oppone una resistenza decisa. Il ritmo della gara, a questo punto, subisce un brusco rallentamento che porta ad una fase di gioco improduttiva per entrambe le formazioni. Gli sforzi dei rossoblu vengono premiati a inizio ripresa, quando Coccia raccoglie un bel cross di Golfo insaccando in tuffo alle spalle di Borsellini.

Il Rende è duro a morire e non concede molti spazi ai lucani, che per impegno e determinazione dimostrano di meritare il risultato. L’ingresso di Loviso al minuto 73 rinvigorisce i biancorossi, che alzano l’incedere del ritmo con un buon fraseggio in mezzo al campo. Al 91′ Murano rischia di chiudere i conti con una potente conclusione che si infrange sul palo, mentre tre minuti dopo arriva l’insperata gioia per gli ospiti: calcio di punizione di Loviso dalla lunga distanza, Ampollini raccoglie il pallone e lo indirizza nella zona di Saveljevs, che si defila e insacca sotto le gambe di Ioime. Festa grande per i ragazzi di Rigoli, che ora guardano alla salvezza con un pizzico in più di entusiasmo.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Vibonese e Teramo non si fanno male: partita poco entusiasmante al “Razza”

Antonio Battaglia

Reggina, Menez si presenta: “Qui per conquistare la Serie A”

Antonio Battaglia

Cosenza, Unical: Laboratorio Antimafia contro la criminalità

Andrea Marino
Click to Hide Advanced Floating Content