Calabria7

Il sindaco di Catanzaro sottoscrive appello contro il cibo sintetico

Il sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, ha sottoscritto la raccolta firma indetta da Coldiretti “per fermare una pericolosa deriva che mette a rischio il futuro dei nostri allevamenti e dell’intera filiera del cibo Made in Italy”. L’obiettivo di Coldiretti, Fondazione Campagna Amica, Filiera Italia e World Farmers Markets Coalition, è promuovere una legge che vieti la produzione, l’uso e la commercializzazione del “cibo sintetico in Italia, dalla carne prodotta in laboratorio al latte ‘senza mucche’ fino al pesce senza mari, laghi e fiumi, le uova ‘covate’ senza galline, il miele senza il volo delle api. Prodotti che potrebbero presto inondare il mercato europeo sulla spinta delle multinazionali e dei colossi dell’hitech”.

Il sindaco di Catanzaro contro il cibo sintetico

Insieme al sindaco Fiorita erano presenti il presidente Fabio Borrello e il direttore Pietro Bozzo, i quali hanno espresso soddisfazione e gratitudine per la l’attenzione dimostrata dal primo cittadino del Capoluogo, già in passato sensibile alle tematiche dell’alimentazione. “Il cibo sintetico rappresenta una minaccia concreta per la salute e per l’economia di un territorio già fragile come Catanzaro e la Calabria, costretto a subire l’avanzata delle multinazionali anche in questo settore. Al contrario, la nostra filiera agroalimentare può garantire prodotti di qualità che si innestano perfettamente nel tessuto sociale e culturale della terra che abitiamo e che dobbiamo rispettare. Crediamo fortemente nell’idea che l’imprenditoria agricola e la biodiversità siano beni preziosi che, come amministrazione comunale, dobbiamo difendere e promuovere”, ha dichiarato il sindaco Nicola Fiorita.

© Riproduzione riservata.
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content