Calabria7

Il Tar sospende il calendario venatorio: soddisfazione per il Wwf

La bocciatura più grande secondo Wwf e Lipu  riguarda proprio le specie protette di Natura 2000 individuate dalla regione stessa sotto direttive europee: “Come se l’attività venatoria  – scrivono in una nota le associazioni – non avesse nessun impatto su quella fauna che rappresenta una componente fondamentale degli ecosistemi. Come a dire: tuteliamo ambienti boschivi e zone umide, ma quegli animali che spesso ne avevano giustificato la protezione, possono essere tranquillamente presi a fucilate”. ” Una grande vittoria – concludono i protezionisti – del movimento ambientalista e un ulteriore monito alla Regione Calabria che non ha inteso accettare le proposte e le osservazioni al calendario venatorio delle associazioni protezionistiche, preferendo, dare retta a ben altri “consiglieri. Spetta adesso alle forze dell’ordine (carabinieri forestali ecc.) alle guardie provinciali e volontarie, il compito di vigilare per il rispetto dell’ordinanza”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, tutto pronto per ‘Villa Margherita racconta…’

nico de luca

Covid al mercato, al momento 11 positivi. Abramo proroga la chiusura fino a lunedì

Giovanni Bevacqua

Catanzaro, auto si ribalta su s.s. 106 con nove a bordo: due feriti gravi

Danilo Colacino
Click to Hide Advanced Floating Content