In Calabria spianate spiagge e dune per le gare “marecross”, danni a flora e fauna

Spiaggia e duna, nonostante l’apparente aspetto desertico, rappresentano un habitat molto delicato e ricco di biodiversità

Il Coordinamento Italiano Tutela Ambienti Naturali dai Grandi Eventi, avente come obiettivo la difesa degli spazi di naturalità, ha scritto ai Comuni e agli enti preposti una lettera, per attenzionare sul fenomeno impattante dei campionati di motocross. “Apprendiamo da media e social network di una serie di gare di “marecross” previste in vari tratti di litorale calabrese nell’ambito del campionato interregionale organizzato da Motoasi Calabria. La prima manifestazione, svoltasi lo scorso 2 aprile sulla spiaggia di Melito di Porto Salvo in provincia di Reggio Calabria, – si legge nella missiva – ha interessato un tratto di spiaggia e duna seminaturale caratterizzato dalla presenza di importanti specie vegetali e dalla regolare nidificazione di Fratino Charadrius alexandrinus e Corriere piccolo Charadrius dubius, uccelli protetti da normative nazionali e comunitarie, che in questo periodo depositano le uova proprio su quella sabbia stravolta dalle ruspe per la costruzione della pista”.

Minacciate flora e fauna

Minacciate flora e fauna

“Le altre manifestazioni elencate in suddetto calendario interesseranno località altrettanto importanti e delicate. L’imponente movimentazione meccanica della sabbia comprometterebbe anche in questi casi la riproduzione delle summenzionate specie ornitiche, nonché quella della Tartaruga marina Caretta caretta la quale, a seguito dello stravolgimento della distribuzione granulometrica dei sedimenti e delle porosità della spiaggia, andrebbe incontro a gravi problematiche inerenti la scelta e il riconoscimento del sito riproduttivo e l’eventuale incubazione delle uova, in una regione ormai riconosciuta quale principale sito riproduttivo della specie a livello nazionale. Spiaggia e duna, nonostante l’apparente aspetto desertico, rappresentano un habitat molto delicato e ricco di biodiversità. Inoltre, detto comprensorio è sottoposto a tutela paesaggistica ai sensi dell’art. 142 comma 1 lett a) del D.lgs 42/2004 in forza del quale qualsiasi intervento deve essere preventivamente sottoposto a valutazione da parte della competente Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio. La gestione del demanio marittimo, – scrive Coordinamento Italiano Tutela Ambienti Naturali dai Grandi Eventi – oggi deputata principalmente ai comuni rivieraschi, dovrebbe basarsi su un’approfondita conoscenza delle sue caratteristiche e peculiarità evitando di conseguenza simili scempi. A tal proposito si invitano gli enti preposti a valutare approfonditamente l’impatto di ogni gara prevista nella manifestazione in oggetto sperando vivamente che tali iniziative non abbiano più a ripetersi”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
La Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso del procuratore generale contro la sentenza di assoluzione emessa dalla Corte d'appello di Catanzaro
“Tutino condottiero dall'animo nobile e punto di riferimento per i valori da trasmettere ai nostri giovani”
Circolare operativa agli enti proprietari delle strade finalizzata a coordinare gli interventi di messa in sicurezza e di miglioramento delle condizioni
Si trova attualmente agli arresti domiciliari ed è accusato di aver perseguitato con diverse condotte una donna conosciuta nel corso di una cena
Il prossimo sabato 25 maggio l’incontro “Con Giorgia i giovani cambiano l’Europa”. Ci saranno i candidati alle elezioni europee
La squadra in Lombardia con un volo charter. Si trasferirà in una struttura vicino a Cremona per il ritiro prepartita abituale
L'imputato secondo l'accusa, si sarebbe fatto praticare rapporti orali da una minorenne in cambio di una somma di denaro
Operazione della Guardia di Finanza nel contrasto al lavoro sommerso. Scoperti dodici lavoratori completamente senza contratto
Torna a crescere la fiducia degli italiani verso le istituzioni, pubbliche e private, ma solo una parte raccoglie oltre la metà dei consensi
Interrogatorio di garanzia davanti al gip di Vibo. Ha risposto a tutte le domande l’ex direttrice amministrativa Valentina Amaddeo. Prodotta una memoria difensiva
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved