Calabria7

Inaugurata l’aula bunker di Lamezia, Spirlì: “La Calabria ha scelto la legalità” (VIDEO)

di Maria Teresa Improta – E’ stata ufficalmente inaugurata questa mattina a Lamezia Terme, negli stabili in disuso della Fondazione Terina, la nuova aula bunker. Ormai attiva dal mese di gennaio, all’interno della struttura si stanno celebrando il maxiprocesso Rinascita Scott, con oltre 300 imputati, e il dibattimento scaturito dall’operazione Imponimento che coinvolge circa 150 indagati. Inchieste coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro, diretta dal procuratore Nicola Gratteri, che hanno decapitato le cosche del Vibonese. Al taglio del nastro hanno partecipato oltre al procuratore di Catanzaro Gratteri, il presidente della Corte d’Appello di Catanzaro Domenico Introcaso, il procuratore generale Beniamino Calabrese, il direttore generale del Ministero della Giustizia Massimo Orlando e il presidente della Regione Calabria facente funzioni Nino Spirlì.

 

La soddisfazione del presidente Spirlì

“Questa – ha affermato il presidente Spirlì – è la casa della giustizia. Il procuratore Gratteri e il presidente Introcaso ci hanno onorato di far parte di questa famiglia. La presidente Jole Santelli aveva dato il via a questa collaborazione dando la disponibilità degli stabili e ora noi consegnamo l’edificio di fronte dove saranno sistemati gli archivi. Si tratta di una continuità d’azione. La Regione Calabria con la nostra amministrazione intende dare un segno preciso al territorio. Noi siamo per la giustizia, siamo per la legalità e non avremmo potuto mai rimanere fuori da questo progetto. Anzi. Continueremo nel nostro nostro affiancamento. Siamo veramente molto orgogliosi di quello che sta accadendo in Calabria dove si è scelto finalmente e definitivamente, con forza e decisione, la legalità. Auguro buon lavoro a tutti gli operatori della giustizia e, sicuramente faremo in modo che in questi luoghi ci possano essere maggiori comodità per tutti coloro i quali dovranno lavorarvi. Nei prossimi mesi ci impegneremo a garantire ulteriori servizi con altre decisioni che sono già in campo, in maniera tale che chiunque venga qui a lavorare in nome della giustizia abbia la possibilità di non sentirsi isolato, nè sconfortato per disagi che riguardano piccole scelte quotidiane”.

LEGGI ANCHE – Gratteri “bacchetta” Cartabia e Carfagna: “Nessuno conosce meglio di noi la ‘ndrangheta” (VIDEO)

LEGGI ANCHE – Aula bunker allestita in pochi mesi, la soddisfazione delle autorità (VIDEO)

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Vengo solo per servire. Il motto episcopale scelto da monsignor Schillaci

manfredi

Chiaravalle Centrale, si pensa già alla programmazione estiva

manfredi

Tragedia sul lavoro nel Cosentino, operaio precipita da un edificio in ristrutturazione

Mimmo Famularo
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content