Inaugurazione “Arte e Città”, Chirillo: “Catanzaro luogo di bellezza e cultura”

“Catanzaro luogo di bellezza e cultura, accoglie l’infinita meraviglia della creatività umana”. Con queste parole Francesco Chirillo, presidente di Confesercenti Catanzaro, nella sua veste di presidente di Promocatanzaro, l’azienda speciale della Camera di Commercio del capoluogo, ha dato ufficialmente il via al progetto “Arte e Città”. Da oggi e fino al 15 gennaio 2020 le straordinarie installazioni artistiche realizzate da Alex Pinna, Paolo Grassino, Lucio Perone, Nuccio Loreti, Anna Vittoria Cossari, Saverio Rotundo e Massimo Sirelli renderanno più belle, arricchendole di contenuti e significato, le storiche piazze di Catanzaro. Promocatanzaro è l’ideatrice del progetto “Arte e Città” promosso in stretta sinergia e la fattiva collaborazione della Fondazione “Rocco Guglielmo” e della Camera di Commercio di Catanzaro, con i rispettivi presidenti Rocco Guglielmo e Daniele Rossi. Tutti presenti, oggi pomeriggio, in conferenza stampa per il lancio dell’iniziativa che sottende “una operazione culturale che avrà un riflesso evidente sul volto, presente e futuro, della città”.

“Catanzaro, da oggi, potrà acquisire una sua nuova identità ben precisa – ha sottolineato Francesco Chirillo – fondata su una più stretta relazione tra il turismo culturale e il relativo indotto economico, come chiave di volta per rianimare il cuore pulsante della nostra città”. “E’ una sfida non facile. Bisogna crederci – ha aggiunto il presidente di Confesercenti e Promocatanzaro. – Ma che il marketing urbano sia mezzo per attrarre ricchezza attraverso il turismo è notorio, magari anche in un circuito di reciprocità tra turismo e patrimonio urbano, ovvero nel riconoscimento dei valori di fruizione dell’identità culturale dei luoghi. E allora, buona arte e buona città a tutti, nella consapevolezza che la strada intrapresa stavolta è davvero quella giusta”. A seguire, in piazza Grimaldi è stata simbolicamente scoperta una delle sculture in mostra, inaugurando, così, il suggestivo museo a cielo aperto della città di Catanzaro.

“Catanzaro, da oggi, potrà acquisire una sua nuova identità ben precisa – ha sottolineato Francesco Chirillo – fondata su una più stretta relazione tra il turismo culturale e il relativo indotto economico, come chiave di volta per rianimare il cuore pulsante della nostra città”. “E’ una sfida non facile. Bisogna crederci – ha aggiunto il presidente di Confesercenti e Promocatanzaro. – Ma che il marketing urbano sia mezzo per attrarre ricchezza attraverso il turismo è notorio, magari anche in un circuito di reciprocità tra turismo e patrimonio urbano, ovvero nel riconoscimento dei valori di fruizione dell’identità culturale dei luoghi. E allora, buona arte e buona città a tutti, nella consapevolezza che la strada intrapresa stavolta è davvero quella giusta”. A seguire, in piazza Grimaldi è stata simbolicamente scoperta una delle sculture in mostra, inaugurando, così, il suggestivo museo a cielo aperto della città di Catanzaro.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Ne dà notizia in una nota l'ateneo, spiegando che le circostanze della morte dell'avvocato e giurista "sono in corso di accertamento"
Del caso si sta occupando la Squadra Mobile. Sul luogo dell'agguato la polizia scientifica ha recuperato ben 5 bossoli
Sul posto oltre 15 unità dei vigili del fuoco che hanno lavorato per oltre un'ora nello spegnimento delle fiamme. Al via le operazioni per risalire alle cause del rogo
Sarà attivo il servizio sostitutivo via bus ma non si escludono disagi dal momento che l'intervento avviene nel periodo estivo
Avrebbero causato danni per circa mezzo milione di euro tra furto di energia elettrica e danneggiamenti ai contatori Enel
Secondo le ipotesi accusatorie avrebbero falsamente dichiarato un reddito inferiore rispetto alal soglia minima richiesta per legge
garbino
Ci sono anche due avvocati coinvolti nell'inchiesta della Dda di Catanzaro, nome in codice Garbino
Le armi vendute alle più importanti cosche calabresi, dai Giampà di Lamezia, agli Arena di Isola, ai Mancuso di Limbadi
La denuncia del consigliere regionale e presidente del Gruppo Misto a palazzo Campanella: "E' l'ora di cambiare registro"
Nella giornata della Legalità la clamorosa storia di un coraggioso imprenditore antimafia che finisce sottoprocesso dopo aver denunciato i suoi aguzzini
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved