Calabria7

Incatenano, bastonano e minacciano donna: tre a processo

asp vibo

Saranno processati con rito abbreviato tre imputati di Vibo Valentia accusati di sequestro di persona e lesioni aggravate ai danni di una donna 40enne di Pernocari, frazione del comune di Rombiolo, nel Vibonese. E’ quanto disposto dal gup del Tribunale di Vibo Valentia che ha ammesso al processo con rito alternativo (che comporta uno sconto di pena pari a un terzo in caso di condanna) i fratelli: Luca Lo Bianco, 48 anni, Antonio Lo Bianco, 42 anni, e Salvatore Lo Bianco, 38 anni.

Sono accusati di aver incatenato e imbavagliato in due diversi magazzini l’allora compagna di Luca Lo Bianco, pestata brutalmente, legata ad un macchinario per la tosatura delle nocciole, aggredita con calci, pugni e bastonate e poi minacciata di morte con una pistola. I dissapori fra Leoluca Lo Bianco e la donna sarebbero nati per la contrarietà della famiglia Lo Bianco a far vivere in casa loro i due figli che la donna aveva avuto da altre relazioni.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Un altro treno fermo per sospetto Covid: donna in ospedale

Francesco Cangemi

Giovane accoltellato nel Cosentino, trasportato in elicottero all’ospedale

Matteo Brancati

Sant’Anna Hospital, sit-in di sindacati e lavoratori alla Cittadella regionale

Giovanni Bevacqua
Click to Hide Advanced Floating Content